Nave da guerra giapponese si dirige nel Golfo di Oman

Tempo di lettura: 1 minuto

Un cacciatorpediniere giapponese è partito per il Golfo di Oman, tra le basse tensioni del , per proteggere le rotte marittime che riforniscono la maggior parte del petrolio che alimenta la terza economia mondiale.

Il governo di Abe ha dichiarato di essere pronto a proteggere le navi in ​​pericolo, una decisione controversa perché la costituzione di rinuncia alla guerra del proibisce l’uso della forza militare nelle controversie internazionali.

Tuttavia, il Takanami , che sarà affiancato da due aerei della pattuglia marittima, non si unirà a una forza navale guidata dall’alleato americano del Giappone o da altre coalizioni navali nella regione.

Tokyo ha scelto di operare in modo indipendente mentre naviga nelle controversie nella regione e mantiene relazioni cordiali con l’Iran e altri paesi lì.

Oltre al Golfo dell’Oman, il Takanami , con 200 marinai e due elicotteri, pattuglia il Mar Arabico settentrionale e il , ma non entrerà nello , un punto di strozzatura strategicamente importante tra l’Iran e la penisola arabica .

Il cacciatorpediniere giapponese condividerà l’acqua nella regione, con un numero crescente di provenienti da altri paesi, tra cui navi dal U S , Francia e .

Fonte