National Center on Sexual Exploitation aggiorna classifica annuale

Tempo di lettura: 2 minuti

Il National Center on Sexual Exploitation ha aggiornato la sua classifica annuale di “Dirty Dozen” di società o entità tradizionali che afferma di non fare abbastanza per fermare la diffusione dello .

Quest’anno, la “Dirty Dozen” è stata ampliata per includere 13 aziende – una lista di “Baker’s Dozen”. Questa è la prima volta che più di 12 aziende sono state aggiunte all’elenco. L’NCOSE ha pubblicato un elenco di “Dirty Dozen” ogni anno dal 2013.

Quest’anno le società o entità elencate sono: Amazon, Google, Massage Envy, Netflix, Nevada, Seeking Arrangement, Sports Illustrated Swimsuit Issue, Steam, TikTok, Twitter, Visa, Wish e Wyndham Hotels and Resorts.

Il Nevada, l’unico stato incluso nell’elenco, è l’unico con al bordello legalizzata. Nel 2018, la Contea di Lione, che ospita quattro bordelli registrati, ha votato in modo schiacciante per tenere aperti i bordelli.

La novità dell’elenco di quest’anno è Seeking Arrangement, TikTok, Visa, Wish e Wyndham Hotels and Resorts.

L’accordo di ricerca è, come descritto dal NCOSE, “uno dei più grandi siti di prostituzione pseudo-datazione”. L’NCOSE ha accusato l’accordo di ricerca di prendere di mira “gli studenti universitari che lottano con il debito degli studenti per essere sessualmente accessibili agli uomini anziani socio-economicamente avvantaggiati in cambio per soldi o regali. ”

TikTok è un’app mobile popolare tra gli . TikTok non ha un’opzione per rendere privato un profilo e varie restrizioni di sicurezza, sull’app, si disattivano automaticamente dopo un periodo di 30 giorni.

L’NCOSE ha anche citato TikTok per una “mancanza di moderazione” e la possibilità per i di essere curati sessualmente.

Visa “collabora con l’industria della pornografia elaborando i pagamenti”, compresi i film con “temi di sessuale, razzismo, incesto e feticizzazione di ”, ha affermato l’NCOSE.

Il NCOSE sta attualmente citando in giudizio Wyndham Hotels and Resorts, che comprende diversi marchi alberghieri di proprietà della società, tra cui Days Inn, Super 8, Ramada e Wyndham Grand, per “facilitare il traffico di minori”.

In tutto il mondo, il marchio Wyndham Hotels and Resorts ha oltre 9.000 sedi.

Sono stati tuttavia compiuti progressi sotto alcuni aspetti. United Airlines, inclusa nell’elenco Dirty Dozen del 2019, è stata rimossa dall’elenco dopo aver adottato nuove politiche.

Fonte : NCOSE