Motor Show Ginevra 2021 cancellato per assenza maggiori case auto

Tempo di lettura: 1 minuto

Il comitato esecutivo della fondazione che gestisce il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, un grande evento nel calendario dell’, ha dichiarato che dopo aver sondato gli , “ha rinunciato all’idea di un’edizione del 2021.

“La maggior parte degli espositori ha affermato di aver probabilmente non parteciperanno a un’edizione del 2021 e che preferirebbero prendere parte a un’edizione del 2022 “, afferma una
nota .

La Fondazione GIMS ha osservato che il settore automobilistico “sta affrontando una grave e che gli espositori hanno bisogno di tempo per negli eventi di questo tipo.”

Ha anche sottolineato che non è chiaro se la situazione di salute e consentirebbe all’organizzazione di fare un evento che, di solito, attira più di 600.000 visitatori e 10.000 giornalisti.

L’edizione di quest’anno è stata annullata dopo che la ha bandito grandi raduni prima di introdurre misure di blocco più severe per combattere il nuovo .

La ricca nazione alpina, come altri paesi europei, ha revocato molte di queste misure, ma ha ancora restrizioni su grandi raduni.

La fondazione ha affermato che a marzo aveva chiesto al cantone di Ginevra di fornire un sostegno finanziario per contribuire a coprire 11 milioni di franchi svizzeri (11,6 milioni di dollari, 10,3 milioni di euro) persi quando l’edizione 2020 è stata annullata all’ultimo minuto e per aiutare prepararsi per lo spettacolo del prossimo anno.

Il GIMS è il più grande evento pubblico organizzato in Svizzera e di solito riempie le casse della regione di Ginevra con circa 200 milioni di franchi ogni anno, ha sottolineato la fondazione.

All’inizio di giugno 2020 il governo cantonale di Ginevra ha approvato un prestito di 16,8 milioni di franchi, ma è stato costretto a rifiutare il denaro a causa delle condizioni di e alla stipula che ospiterà un evento nel 2021.