Moda, Tendenze primavera / estate 2020

Tempo di lettura: 2 minuti

Le tendenze stanno diventando sempre più passé e siamo tutti alla ricerca di abiti che avranno un impatto duraturo all’interno di un guardaroba. Le collezioni primavera / estate 2020 sono più commerciali del solito, con un focus sugli acquisti classici e legacy piuttosto che su creazioni stravaganti e artistiche che potrebbero rientrare nella categoria lusso della .

Le parole d’ordine degli stilisti internazionali sono cambiate, ovvero “realistico” e “”.

Le tendenze principali passeranno senza soluzione di continuità in molti dei nostri armadi e rimarranno lì per il prossimo futuro.

Uno degli articoli più richiesti per la primavera / estate 2020, ad esempio, è una semplice camicia blu abbottonata Oxford di The Row, insieme a body, abitini neri e abiti rilassati.

I marchi più blasonati hanno messo in mostra pezzi più classici e senza tempo per aggiungere alle due parole sopra scritte quella di “”.

L’impatto dell’industria dell’ sul pianeta è stato qualcosa che non poteva essere ignorato, durante il mese della moda. Detto questo, non c’è dubbio che la sostenibilità avrà un impatto significativo sul modo in cui le tendenze saranno modellate nel prossimo decennio.

Heather Gramston, responsabile acquisti di BrownsFashion, ha affermato che ciò che è particolarmente notevole per il 2020 è il nuovo talento che risponde a queste sfide: “Penso che l’innovazione che esce dalla nuova ondata di talenti guardi alla creazione di collezioni sostenibili. Designer come Ancuta Sarca, Mariah Esa e Duran Lantink stanno tutti creando qualcosa di incredibilmente unico e spingendo avanti la conversazione sul vestirsi consapevolmente. ”

Anche i confini tra le stagioni stanno diventando molto meno definiti: le collezioni P / E 20 sono ideali per indossarli in tutte le stagioni.

L’aspetto più chiacchierato del mese della moda è l’abito di Versace che era una rivisitazione del Jennifer Lopez che lo indossava ai Grammys nel 2000.

Persino Anna Wintour sorrise quando J.Lo camminò lungo la passerella alla settimana della moda di Milano con il vestito che ha portato all’invenzione dello strumento di ricerca di immagini.

Net-a-Porter osserva che questo è il suo più grande investimento dalla passerella Versace.

Gli anni ’90 sono stati fonte di ispirazione per diverse stagioni, tuttavia, invece di audaci o piccoli occhiali da sole, per il 2020 i designer si sono ispirati alle linee pulite, alla sartoria rilassata e alle semplici graffette. Pensa a Gwyneth Paltrow in Calvin Klein.

Tutto è stato incredibilmente spogliato: sete, abiti antiscivolo, top con scollo all’americana, maglieria…C’è stato un vero ritorno al vestire minimalista, anche nella tavolozza dei colori in cui i toni monocromatici erano i più dominanti”, spiega Elizabeth von der Goltz.

L’abito midi macchiato Zara è una testimonianza di quanto siano popolari i pois e, quest’estate, possiamo aspettarci molti altri abiti virali chiazzati. Designer come Richard Quinn e Marc Jacobs hanno giocato con la classica stampa a pois andando oltre la solita combinazione di colori blu e crema.

Una delle principali tendenze del sandalo per il 2020 è quella a infradito, che rientrano nell’ambito del minimalismo degli anni ’90.

Le collane a catena sono state una micro-tendenza per diverse stagioni, tuttavia, questa primavera, sono destinate ad essere ancora più popolari.

Le scarpe a rete con una catena intorno alla caviglia hanno avuto un enorme successo in autunno e sono tornate per la primavera con una spessa e più dominante. Alighieri hanno anche creato scarpe con cavigliere integrate.

Le borse baguette continueranno a dominare nel 2020, con marchi come By Far, Bottega Veneta e The Row che interpretano questo classico accessorio anni ’90.

Le borse da basket e in rattan non sono certo un’aggiunta sorprendente a una raccolta di tendenze primavera / estate, ma questa estate saranno particolarmente elevate e cresciute.

Fonte

Photo cover courtesy by whowaterfashion.co.uk