Messico, AMLO attiva nuovo registro persone scomparse

Tempo di lettura: 1 minuto

Il governo messicano ha annunciato che il presidente Andres Manuel Lopez Obrador svelerà un nuovo registro delle persone scomparse e scomparse in . La dichiarazione è stata resa mercoledì durante una sessione delle sui .

Il registro sarà compilato non solo dalle autorità, ma anche con la partecipazione delle famiglie delle , che in passato hanno riscontrato che lo stato non risponde alla loro situazione.

“Nei prossimi giorni, non più di due settimane, il Presidente della Repubblica renderà pubblico il nuovo registro delle persone scomparse”, ha dichiarato Karla Irasema Quintana Osuna, capo della di ricerca popolare.

Lei ha aggiunto; “Non saranno solo le autorità, cioè i pubblici ministeri o le commissioni di ricerca o qualsiasi altra autorità a aggiungere questo record, ma anche le famiglie stesse o chiunque da qualsiasi parte del mondo.”

La questione delle persone scomparse è cruciale in Messico, dal momento che alti livelli di durante la guerra alla nel paese hanno finora prodotto 37 mila cadaveri non identificati.

Casi di alto profilo come la scomparsa di studenti in Ayotzinapa hanno colpito titoli internazionali, ma devono ancora essere risolti.

Il presidente AMLO ha denunciato la negligenza e l’impunità radicate nel sistema giudiziario, dicendo: “Abbiamo raggiunto un punto in cui coloro che ostacolano le indagini non vengono accusati penalmente, i patti di impunità che oggi ci impediscono di scoprire dove si trovano gli studenti, saranno frantumi,

“La sparizione forzata è una questione di stato ed è la priorità numero uno di questo governo” ha concluso Quintana.

Fonte
telesurenglish.net