Messico, albero di metallo pulisce aria inquinata

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli alberi sono una delle cose migliori che abbiamo per pulire l’aria della Terra, ma hanno degli svantaggi: hanno bisogno di tempo e spazio per crescere. BioUrban ha progettato un artificiale, il quale aspira tanto inquinamento dell’aria quanto 368 alberi veri.

Progettata da una startup messicana, la struttura metallica torreggiante utilizza alghe per pulire l’ e altri contaminanti dall’aria, restituendo ossigeno puro all’ambiente.

Con un’altezza di 4,2 metri e una larghezza di quasi 3 metri, il dispositivo assomiglia a una croce tra un albero e un grattacielo postmoderno, con un tronco d’acciaio che irradia fasce ascendenti di metallo concentrico.

“Ciò che questo sistema fa, attraverso la , è l’inalazione dell’inquinamento atmosferico e l’uso della biologia per eseguire il processo naturale (della fotosintesi), proprio come un albero”, ha affermato Jaime Ferrer, socio fondatore di BiomiTech, la società dietro l’invenzione.

La fotosintesi è il processo mediante il quale le piante verdi producono composti organici. Prendono acqua e anidride carbonica e, usando l’energia della luce solare, creano glucosio e ossigeno.

I messicani sanno qualcosa o due sull’inquinamento atmosferico.

, una vasta area urbana di oltre 20 milioni di persone, si ferma regolarmente agli allarmi dell’inquinamento atmosferico, innescati dalle emissioni di oltre 5 milioni di auto della capitale, dalle sue industrie inquinanti e persino dal vicino vulcano Popocatepetl.

Ferrer afferma che l’obiettivo dell’azienda è quello di aiutare queste città a raggiungere un’aria più pulita in aree mirate, ad esempio quelle utilizzate da pedoni, ciclisti o anziani, quando piantare un gran numero di alberi non è un’opzione.

In tutto il mondo, circa 7 milioni di persone muoiono ogni anno per esposizione all’inquinamento atmosferico, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.

“Abbiamo deciso che il nostro compito non era solo quello di stare in piedi e lasciare che le persone continuassero a morire”, ha detto Ferrer.

Lanciato nel 2016, BiomiTech ha finora piantato tre alberi: uno nella città di Puebla, nel Messico centrale, dove ha sede; uno in ; e uno a Panama.

Ha un contratto per altri due in Turchia e progetti per installarli a Città del Messico e Monterrey, nel nord del Messico.

Un BioUrban in genere costa circa $ 50.000, anche se il prezzo finale varia a seconda del sito.

Finora la compagnia li ha venduti principalmente ai governi locali, sebbene i donatori privati ​​stiano finanziando Monterrey, un hub industriale che non è estraneo all’inquinamento atmosferico.

Ogni albero pesa circa una tonnellata e pulisce tutta l’aria di un ettaro di foresta, l’equivalente di ciò che 2.890 persone respirano in un giorno.

Il progetto ricorda un altro lanciato da una società tedesca nel 2015, il City Tree, un gigantesco quadrato verticale di muschio che utilizza anche la fotosintesi per pulire l’aria circostante.

Ferrer insiste che l’idea di BioUrban non sia quella di sostituire alberi veri, ma di completarli in aree in cui piantare una foresta non sarebbe praticabile.

“Possono essere utilizzati in aree ad alto traffico, terminali di trasporto, dove non è possibile piantare solo un ettaro di alberi”, ha detto.

“Il sistema non sta per porre fine all’inquinamento atmosferico a Città del Messico. Ma può alleviare il problema nelle aree ad alto traffico. ”

Maria Jose Negrete, 21 anni, che va all’università vicino al punto in cui è stato installato il primo albero, è una fan.

“Utilizza la tecnologia per aiutare l’ambiente. Questo è ciò di cui abbiamo bisogno in questo momento “, ha detto.

Fonte

photo courtesy by author