Macy e Bloomingdale smetteranno di vendere pellicce entro il 2021

Tempo di lettura: 2 minuti

In una nota stampa rilasciata sul loro sito Web, la società ha annunciato una nuova politica conforme alle linee guida stabilite dall’organizzazione per i diritti degli animali Fur Free Alliance , che vieta l’uso di tutte le pellicce di animali ad eccezione di “pellicce che è un sottoprodotto dell’agricoltura domestica per nutrire la nostra società “.

“Curiamo il nostro assortimento in base ai desideri e alle esigenze dei nostri clienti. Il nostro cliente sta migrando lontano dalla pelliccia naturale e ci stiamo allineando a questa tendenza. Con l’avvento della nuova tecnologia dei , alternative come la pelliccia sintetica e altre innovazioni del tessuto rendono questa transizione senza soluzione di continuità per i nostri clienti “, ha scritto la società di vendita al dettaglio sul suo sito web .

Per saperne di più : Macy testerà la consegna gratuita in giornata in mercati selezionati per ordini online superiori a $ 75 – ecco dove puoi ottenerlo

Il divieto di pellicce è efficace immediatamente nei marchi privati ​​di Macy
Gli altri marchi e filiali della società saranno privi di pellicce entro la fine dell’anno fiscale 2020. Ciò significa anche che la società chiuderà tutte le sedi di Macy’s Fur Vault e Bloomingdale, che immagazzinano e altrimenti forniscono assistenza alle pellicce dei clienti.

“Rimaniamo impegnati a fornire grande e valore ai nostri clienti e continueremo a offrire alternative di alta e alla moda in pelliccia sintetica “, ha dichiarato Jeff Gennette , presidente e amministratore delegato di Macy’s, Inc., nel dell’azienda .

Macy’s, Inc. è solo l’ultima entità nel settore della vendita al dettaglio ad allontanarsi dalla vendita di pellicce, seguendo i marchi di lusso Gucci , Chanel e Burberry . Lo stato della ha inoltre emanato un divieto di vendita e fabbricazione di nuovi prodotti di pellicce di animali a partire dal 2023.

“Approviamo la decisione lungimirante e di principio di Macy’s, Inc. di porre fine alla vendita di pellicce entro la fine del 2020”, ha dichiarato Kitty Block, presidente e CEO della Humane Society degli Stati Uniti, in una nota per stesso comunicato stampa .

“Questo annuncio è coerente con le opinioni di innumerevoli sul mercato e altri rivenditori dovrebbero seguire. Con così tanti designer, grandi città e ora uno stato che prende posizione contro la vendita di pellicce, siamo molto più vicini a porre fine a questa pratica non necessaria e disumana. ”

Fonte