L’UE obbliga le auto elettriche a emettere suoni dal 1 ° luglio

L’ ha stabilito che tutte le debbano emettere suoni a partire dal 1 luglio dello stesso anno . In questo modo viene discusso il dibattito sull’eventualità che queste auto generino rumore quando sono in circolazione, al fine di avvertire della loro vicinanza a pedoni o presenza ad altri conducenti di veicoli. I sistemi che queste auto devono utilizzare, così come gli ibridi, sono i Vehicle Alerts Acoustic System (AVAS, per il suo acronimo in inglese). Questo sistema genera allarmi acustici per lo scopo già descritto.

Questa si applicherà ai puri e ibridi, sia auto che , venduti nei 28 paesi che appartengono all’Unione europea.

Il sistema AVAS dovrebbe entrare in funzione non appena l’auto supera i 20 chilometri all’ora di velocità, così come quando va indietro.

Inizialmente, le auto di nuova omologazione saranno quelle che hanno l’obbligo di installare l’AVAS, avendo come termine il 1 luglio. Per i nuovi modelli già esistenti, l’UE ha stabilito che questo sistema verrà installato dal 1 ° luglio al 2021.

La legislazione continentale spiega che l’intensità del suono dovrebbe essere compresa tra 56 e 75 decibel, che è anche l’intervallo in cui oscillano i suoni delle auto tradizionali. Allo stesso modo, il suono emesso deve essere continuo, anche come quello di qualsiasi auto normale.

Per quanto riguarda le dotate di un motore a combustione interna, l’AVAS non deve generare alcun suono quando l’elica termica è in funzione, cioè quando fa già rumore. Se l’auto ha già un suono quando è in retromarcia, questo sistema non sarà più necessario.

Fonte