L’Ospitaliere sotto l’influsso dei Pesci

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Ospitaliere è sotto l’influsso del segno zodiacale dei Pesci e fa parte del triangolo d’acqua insieme al Maestro delle (Cancro) ed al 2° Esperto (Scorpione). Siede, nel Tempio, ad Est – Sud Est.

L’Ospitaliere è una figura molto importante per tutta la Loggia. È colui che incarna la carità e la compassione della ; egli presiede alla salute dei Fratelli di Loggia visitando ed assistendo coloro che sono ammalati. Non è un medico e non si occupa di terapie, il suo compito è l’ fisica, morale e spirituale ai Fratelli ammalati. Egli infonde armonia e in modo da permettere loro di attingere al proprio patrimonio di consapevolezza, per affrontare la malattia.

Sempre l’Ospitaliere suggerisce al Maestro Venerabile le opere di da compiere sia a favore dei fratelli bisognosi sia a favore dei profani; è lui che suggerisce il modo di devolvere il “tronco della Vedova” in .

Altro compito dell’Ospitaliere è quello di valutare ed esprimere un parere morale sui probandi, sui nuovi Fratelli, su coloro che chiedono di assonnarsi o di lasciare la Loggia per altre .

Compito suo è quello di esercitare la giustizia “regolando” i , dei Fratelli, non idonei per lo svolgimento dei lavori; l’Ospitaliere consiglia il Maestro Venerabile sulla necessità di allontanare dalla Loggia un Fratello “sconveniente” per la prosecuzione dei lavori.

L’Ospitaliere è sotto l’influsso del segno zodiacale dei Pesci, è influenzato da Nettuno, ed ha Giove in domicilio notturno e Venere in esaltazione. Pesci è l’ultimo segno dello zodiaco, è un segno d’acqua, posto sulla Croce Mobile, femminile, ed è il segno dell’era zodiacale che stiamo lasciando.

Tale segno zodiacale infonde all’Ospitaliere duttilità mentale, finezza speculativa, sensibilità, spirito di sacrificio, desiderio di aiutare gli altri, sensitività, ascetismo, , compassione, romanticismo, generosità, bontà, serietà, amore per il Cosmo.

Pesci, il segno dell’obbedienza, il segno dei salvatori del Mondo (è il simbolo di Gesù e del ), ed è la Dodicesima Fatica d’Ercole.

Motto dei Pesci è: “Lascio la Casa del Padre e, tornando sui miei passi, servo.”

Esonet