Lo spettro di MH17 tormenta il Cremlino

Tempo di lettura: 1 minuto

Un dell’Aja, il 9 Marzo 2020, inizierà a sentire il caso contro i sospettati di aver abbattuto il sull’Ucraina il 17 luglio 2014.

Quell’aereo di linea fu colpito da un missile BUK terra-aria, sul territorio controllato da separatisti sostenuti dalla . Morirono 298 passeggeri con i membri dell’equipaggio.

L’International Joint Investigation Team (JIT), a guida olandese, sostiene che il lanciarazzi è stato portato in Ucraina dalla Russia.

Finora la SIC ha parlato di quattro sospetti che con ogni probabilità saranno processati in contumacia : tre cittadini russi e uno ucraino. Tutti hanno oscure biografie militari post-sovietiche e nessuna è nota al grande pubblico.

Mosca ha sempre negato categoricamente qualsiasi coinvolgimento nell’abbattimento del volo MH17 e ha denunciato il materiale come “fake news” e “manipolazione” come parte dello “sforzo di propaganda” di Kiev.

Fonte