Libertà di stampa, chiusa stazione televisiva pakistana

Condividi nei social net

La più famosa stazione televisiva pakistana, Geo News, è stata in molte parti del paese, poiché i media indipendenti sono stati sottoposti a pressioni senza precedenti da parte delle autorità.

Le trasmissioni di Geo News furono bloccate a partire dal 21 luglio, poche ore prima che il Primo Ministro Imran Khan, il capo dell’esercito pakistano Qamar Javed Bajwa e il tenente generale Faiz Hameed, capo dell’Inter-Services Intelligence (ISI), la famigerata ala spia dell’esercito, sbarcarono a Washington per colloqui con funzionari statunitensi.

La Geo TV è stata ancora bloccata in alcune parti del paese il 22 luglio.

La mossa è stata condannata dal watchdog internazionale dei media, il Committee to Protect Journalists (CPJ), che in un rapporto di settembre ha affermato che il clima per la libertà di stampa in Pakistan si stava deteriorando mentre il potente esercito del paese “silenziosamente, ma efficacemente” limita la segnalazione attraverso “intimidazioni “e altri mezzi.

L’esercito pakistano e l’ISI svolgono un ruolo importante negli affari interni e stranieri nel paese dell’Asia meridionale di circa 212 milioni di persone.

“Il blocco di Geo News proprio mentre il primo ministro Imran Khan visita Washington è una sfortunata illustrazione di come è diventata diffusa la censura in Pakistan”, ha detto Steven Butler, coordinatore del programma per l’Asia del CPJ, dopo che la stazione è andata in onda.

“I funzionari statunitensi che incontrano Khan dovrebbero chiarire che questi palesi attacchi alla libertà di stampa sono inaccettabili”.

Source: Frud Bezhan
voanews.com