Le cure per la “vecchiaia” iniziano quando sei giovane

Tempo di lettura: 2 minuti

Se la vecchiaia rappresenta l’accumulo di tutti i vantaggi e gli svantaggi accumulati nella vita di una persona, sia essa economica, sociale, ambientale o comportamentale, sicuramente la soluzione all’invecchiamento in buona sta nell’approccio per tutta la vita. Tuttavia, le preoccupazioni sulla finanziaria, sociale ed emotiva di un paziente spesso emergono troppo tardi e ben dopo una grave medica.

Un modello di cura olistico, multidisciplinare e incentrato sulla persona può garantire dignità, conforto e durante la fase finale della vita di un paziente.

La visione per il 2030 è che questi aspetti globali e orientati al benessere sono integrati molto prima nella vita di ogni persona e diventano parte dell’ primaria. Mentre l’onere globale della malattia si sposta verso non trasmissibili, si può fare molto di più in tutto il mondo per migliorare la capacità del settore delle cure primarie di prendersi cura del benessere generale di una persona.

Questo approccio comprenderebbe il superamento dei vincoli socioeconomici e il loro impatto sulle scelte di vita (come dieta, , consumo di alcol e tabacco), problemi di come , stress e solitudine e altre barriere sociali o ambientali, che sono tutte dimostrato di avere ripercussioni significative per il processo di invecchiamento.

Come punto di contatto facilmente accessibile al sistema sanitario per milioni di persone, i fornitori di cure primarie detengono la chiave per modellare il processo di invecchiamento in meglio.

Oltre all’ preventiva e allo screening per l’individuazione e la gestione precoce delle malattie, in che modo politiche valide possono consentire ai fornitori di cure primarie di offrire servizi come la consulenza sullo o piani di assistenza personalizzati che promuovono una migliore salute in modo proattivo?

È giunto il momento per i responsabili politici e i leader del settore di ripensare al modo in cui le società strutturano, finanziano e forniscono assistenza primaria per promuovere un invecchiamento in buona salute per tutti.

—Yvonne Arivalagan, membro del Global Future Council (longevità)