La rassegna stampa, strumento d’informazione

Tempo di lettura: 2 minuti

La rassegna è parte integrante dell’attività professionale della redazione. Attraverso di essa un giornale si confronta con le altre testate: rileva eventuali scoop della concorrenza nonché i “buchi” presi (cioè le non pubblicate ma che invece sono apparse sugli altri ).

La rassegna stampa è la raccolta delle notizie più importanti tratte dai mezzi d’. Vengono selezionate in ragione della loro rilevanza per l’attività dell’azienda o per le finalità specifiche dei suoi clienti. È uno strumento d’: permette di conoscere la reputazione online di un marchio e di prevenire potenziali crisi di .
La rassegna stampa di un’azienda è “personalizzata”: viene effettuata per settore, prodotto o area geografica.

La rassegna stampa è mirata e filtrata: comprende solo gli argomenti d’interesse per l’organizzazione. Viene realizzata a cura dell’. Egli si occupa anche di verificare la correttezza delle informazioni e di inoltrare alle testate giornalistiche eventuali richieste di rettifica.

Questa attività è imprescindibile per tutti i dipartimenti di comunicazione e che curano l’immagine di un marchio aziendale e la rilevanza che esso ha presso il pubblico. Molte volte questo servizio non consiste soltanto nel monitoraggio di un’azienda, ma anche in quello della concorrenza: lo scopo è conoscere le diverse strategie utilizzate e capire come il proprio marchio viene posizionato nel settore. Queste operazioni vengono realizzate da parte di società esterne (per esempio le ) con un alto sviluppo tecnologico che facilitano i processi e velocizzano i di media monitoring (reti sociali, web, tv e radio).

In questo nuovo ambiente la rassegna stampa somma gli scopi tradizioni a nuovi utilizzi:

Monitorare la reputazione del marchio;
Prevedere le possibili crisi di immagine;
Misurare l’impatto della di marketing e comunicazione di un’impresa;
Conoscere meglio la concorrenza;
Posizionare il marchio nel settore e confrontarlo con quelli della concorrenza;
Quantificare e valutare economicamente il rendimento del lavoro di comunicazione.
Questo tipo di attività richiede molto tempo e deve essere realizzato giornalmente, e questi sono alcuni dei motivi per cui è praticamente imprescindibile affidarsi ad agenzie esterne.

Fonte