La prevenzione è la cyberdefence per gli ospedali

Tempo di lettura: 1 minuto

L’ospedale è un vasto composto da un’intera rete di , apparecchiature e sistemi che spesso richiedono la connessione a sistemi esterni, rendendo il monitoraggio e il controllo un compito molto difficile da svolgere.

Ciò è dovuto all’elevata sensibilità dei dati e alla potenziale vulnerabilità del settore (vedi: due terzi delle organizzazioni sanitarie hanno subito un incidente di cibersicurezza nel 2019 ), la cibersicurezza deve essere applicata in ogni fase del processo per garantire la dei dati dei pazienti e la disponibilità e la resilienza dei servizi sanitari allo stesso tempo.

Una guida agli acquisti di per gli

Le ” Linee guida sugli appalti per la cibersicurezza negli ospedali ” pubblicate dall’Agenzia sono progettate per supportare il settore sanitario nel prendere decisioni informative sulla cibersicurezza al momento dell’acquisto di nuovi beni ospedalieri. Fornisce le da includere nelle richieste di approvvigionamento che gli ospedali pubblicano per ottenere apparecchiature IT.

Questo nuovo rapporto delinea buone prassi e raccomandazioni per includere la come una disposizione nel processo di approvvigionamento negli ospedali. Inizialmente il rapporto presenta l’insieme delle risorse ospedaliere e le principali minacce alla ad esse collegate. Dopo aver classificato il processo di approvvigionamento in tre fasi, ovvero “Pianifica, fonte e gestione”, identifica i requisiti di associati a ciascuna fase. Per rendere ciò ancora più semplice, la guida fornisce suggerimenti per prove su come i requisiti possono essere soddisfatti dal fornitore.

L’ per la sicurezza informatica, direttore esecutivo, Juhan Lepassaar, ha dichiarato:

” Proteggere i pazienti e garantire la resilienza dei nostri ospedali sono una parte fondamentale del lavoro dell’Agenzia per garantire la sicurezza informatica del settore sanitario europeo”

Fonte : ENISA