La Polonia potrebbe uscire UE per uno scontro di riforma giudiziaria

Tempo di lettura: 1 minuto

La polacca ha avvertito il governo che le proposte di giudiziaria rischierebbero l’adesione all’UE se fossero promulgate. Il tribunale ha avvertito che i piani sembravano essere un tentativo di forzare i giudici ad applicare tutti i regolamenti anche se fossero “incompatibili con norme legali più elevate”, il che costituirebbe una delle norme dell’UE.

Il partito al potere Law and Justice (PiS) insiste sul fatto che le riforme affronteranno la corruzione, ma l’opposizione afferma che PiS vuole imbavagliare i magistrati critici.

La Corte suprema ha affermato che le regole, se adottate, porterebbero “molto probabilmente” la a essere punita dall’UE per non aver rispettato gli impegni assunti dal trattato.

Se il governo si fosse rifiutato di arretrare, il paese avrebbe dovuto lasciare il blocco, hanno affermato i giudici.

Fonte