La linea temporale COVID-19

Tempo di lettura: 1 minuto

Un articolo del 5 maggio 2020 di Van Dorp sulla rivista Infezione, Genetica ed Evoluzione suggerisce che ha fatto il salto dagli animali agli umani tra il 6 ottobre e l’11 dicembre 2019. Gli autori sono arrivati ​​a questa linea temporale analizzando le sequenze genetiche di molti diversi ceppi del virus per determinare il “Tempo dell’antenato comune più recente” (tMRCA) di 7666 diversi ceppi del virus.

Poiché il primo caso documentato di COVID-19 in Cina è stato il 17 novembre, secondo i rapporti del governo cinese, le prime infezioni probabilmente si sono verificate vicino all’inizio della finestra stimata di Van Dorp et al (i primi pazienti hanno mostrato sintomi fino a due settimane dopo l’esposizione) .

In effetti, gli autori dell’articolo del 5 maggio citano i risultati di altri ricercatori che stimano le date del tMRCA già nell’agosto 2019.

Trends, che visualizza il di ricerca “normalizzato” per query specifiche, localizzato in regioni geografiche specifiche, ha mostrato due “bip” nell’interesse della ricerca in Cina per i termini “” e “”, uno nella provincia di Hubei (dove Wuhan è il capitol) a e uno a Pechino a ottobre 2019. Poiché i dati sono normalizzati (dati come rapporti di ricerca al numero massimo di ricerche per quel termine) solo Google conosce il numero effettivo effettivo di ricerche per un determinato termine, ma il i dati normalizzati forniscono un’indicazione delle variazioni del volume relativo della ricerca.

Wikipedia, che rivela il numero grezzo di ricerche per termini particolari, ha mostrato un salto nell’interesse della ricerca di base in “Coronavirus” da meno di 100 al giorno a 1124 ricerche il 12 ottobre 2019.

Date queste stime, è naturale chiedersi, quando i professionisti medici e / o i funzionari del governo sono venuti a per la prima volta che un nuovo coronavirus era probabilmente emerso?

FONTE