La collana Patiala di Cartier per un Maharaja Indiano

Tempo di lettura: 2 minuti

La di Patiala è stata creata dalla Maison Cartier nel 1928 e poi fornita a Bhupinder Singh , che era il Maharaja dello stato principesco di Patiala. La conteneva 2.930 , tra cui al centro il settimo diamante più grande del mondo a quel tempo, il “De Beers”.

Quel diamante aveva un peso pre-tagliato di 428 carati e pesava 234,65 carati nella sua impostazione finale.

La collana conteneva anche altri sette grandi diamanti che vanno da 18 a 73 carati e un numero di rubini birmani.

La collana è scomparsa dal Tesoro reale di Patiala intorno al 1948.

Nel 1982, in un’asta Sotheby’s a Ginevra , riapparve il diamante “De Beers”. Lì, l’offerta è salita a $ 3,16 milioni, ma non è chiaro se abbia raggiunto il suo prezzo di riserva.

Nel 1998, parte della collana fu trovata in una gioielleria di seconda mano a Londra da Eric Nussbaum, un socio Cartier. Mancavano i grandi rimanenti, compresi i rubini birmani e i diamanti da 18 a 73 carati che erano montati su un ciondolo.

Cartier acquistò la collana incompleta e, dopo quattro anni, la restaurò per assomigliare all’originale. Sostituirono i diamanti persi con zirconi e diamanti sintetici e montarono una replica del diamante originale “De Beers”.

La collana è oggetto di un documentario di Doc & Film International.

Fonte Wikipedia

Nota sul diamante ‘De Beers’
Il diamante De Beers da 228,5 carati è il settimo diamante a taglio più grande del mondo e il secondo diamante giallo sfaccettato più grande.

Il diamante giallo pallido fu scoperto nella miniera di De Beers nel marzo 1888 e pesava oltre 400 carati nella sua forma grezza, rendendolo il secondo diamante di qualità gemma più grande mai scoperto a quella data. La pietra fu tagliata a forma di cuscino – probabilmente ad Amsterdam – rimuovendo nel processo circa 200 carati della sua massa.
Nel 1889, il diamante fu esposto alla Mostra di Parigi.

Secondo il sito web De Beers, è stato acquistato dopo la mostra dal Maharajah di Patiala, uno stato del Punjab. Nel 1928, il maharaja commissionò a Cartier Paris di incastonare il diamante in una collana cerimoniale. Oltre al diamante De Beers, la creazione finita presentava sette diamanti di dimensioni variabili da 18 carati a 73 carati ciascuno; quasi 3.000 piccoli diamanti; e un certo numero di rubini birmani. La collana scomparve dopo che l’indipendenza dell’ fu dichiarata nel 1947.

Anni dopo, i resti della collana di diamanti – meno la maggior parte delle pietre importanti – furono scoperti in una gioielleria di Londra.

Lo stesso diamante De Beers riapparve nel maggio 1982 e fu messo all’asta da Sotheby’s Geneva, ma non riuscì a ottenere l’offerta di riserva non divulgata.

Fonte della nota storica sul diamante – en.israelidiamond.co.il

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!