La carne del futuro non sara’ di origine animale

Tempo di lettura: 1 minuto

Un rapporto pubblicato dalla società di consulenza americana AT Kearney preoccupa molti carnivori in tutto il mondo: secondo lo studio, entro il 2040 gran parte della venduta in tutto il mondo non sarà animale ma vegetale. Il rapporto stima che il 20% di tutta la nel 2040 sarà coltivata e il 25% proviene da altre opzioni vegane.

Ma gli amanti della carne non hanno così tanti motivi per preoccuparsi di questa nuova tendenza .

Secondo lo studio, la carne prodotta in laboratorio promette di mantenere gli stessi standard di gusto, colore e consistenza del originale, con il vantaggio di non arrecare il maggior danno ambientale .

Alcune società statunitensi stanno investendo nella ricerca e nello sviluppo di prodotti basati su questa nuova tendenza: Beyond Meat e Impossible Foods, sono due società statunitensi che si stanno già distinguendo in questo .

Il Beyond carne , per esempio, fornisce aggiunta di , salsicce e identici all’originale, ma con la sorgente 100 prodotti vegetali%.

Già cibi impossibili , utilizza un ingrediente speciale per rendere il vostro hamburger identico a base di carne.

Sul loro sito web, raccontano come l’ di soia (o legHb), una proteina disponibile nelle piante che trasportano eme, possa dare alla carne il suo sapore caratteristico.

La società ha dichiarato che prevede di lanciare alternative vegetali per ogni animale entro il 2035 e la prossima novità è il pesce vegetale.

Qui Fazenda Futuro ha lanciato il primo hamburger brasiliano identico alle proteine ​​animali. Gli principali di Futuro Burger sono proteine ​​di piselli, proteine ​​isolate di soia e ceci e barbabietole che aiutano a imitare l’aspetto della carne.

Attualmente l’azienda ha circa 2.000 punti vendita, tra cui hamburger e supermercati nel sud e sud-est, così come Salvador e il Distretto Federale.

Fonte
pensamentoverde.com.br