La BlockChain entra nel calcio con ACF Fiorentina

Tempo di lettura: 1 minuto

La ha la sua base diffusa in tutte le nicchie multiple. Ma hai mai sentito parlare della tecnologia che sta guadagnando la sua importanza nel campo del ? Di recente, una società calcistica italiana con sede a Firenze, ACF , afferma di essersi avventurata nel Genuino (noto anche come Arduino), che costituisce il cuore di milioni di progetti in tutto il mondo.

Il Genuino è una piattaforma di micro controllori che realizza i circuiti e le interfacce a scopo di interazione all’interno del progetto.

La recente collaborazione promette di utilizzare la tecnologia blockchain per certificare le magliette che sarebbero utilizzate nelle partite dai giocatori professionisti.

Sebbene le informazioni complete sul progetto non siano ancora note, si aspettava che il progetto avrebbe rivelato completamente durante il Consumer Electronics Show (CES), Las Vegas. Il CES è una fiera annuale che è Consumer Association (CTA).

Ci sono stati anche test riguardanti lo stesso, che sono stati organizzati dalla Fiorentina durante le partite contro Inter e Roma, il mese scorso.

Il test è stato tale che ogni maglietta ha un chip unico e dedicato, che ha fornito autenticità.

Il chip utilizzava la tecnologia blockchain e offriva quindi un codice unico e immutabile.

I giocatori indossavano quelle maglie durante le partite per i controlli iniziali e successivamente più maglie inviate per la produzione delle stesse.

La stagione 2019-2020 avrà più produzione di magliette, che in seguito potrebbero essere acquistate durante le aste di beneficenza. Secondo Giuseppe Barone, direttore generale della Fiorentina, questa è un passo essenziale per affrontare le sfide imminenti a breve per il nuovo club, la Fiorentina.

Fonte : thecoinrepublic.com