La bici da pista Look T20 per i Giochi olimpici

Tempo di lettura: 2 minuti

Le Olimpiadi estive inizieranno a , in , tra più di sei mesi. La selezione di brani francesi, che è stata in esecuzione su sin dalle Olimpiadi di Atlanta nel ’96, è stata mostrata la loro nuova piattaforma nell’ultimo giorno dell’anno scorso. The T20. La è una collaborazione tra Look e Corima.

Look e Corima
Il look francese è stato impegnato con lo sviluppo del T20 negli ultimi anni. Inoltre, questa non è solo per i giochi in arrivo, ma anche per i giochi del 2024 nel loro paese, Parigi. Insieme a Corima, anche lui francese, hanno cercato la combinazione ottimale di telaio e ruote. Ciò ha portato alla combinazione del telaio con le ruote di Corima con un buon flusso d’aria per il maggior vantaggio aerodinamico possibile. Questo vale per le ruote a 4 razze e 5 razze nonché per le ruote a disco chiuse.

Oltre ai vantaggi aerodinamici, che sono chiaramente visibili nei forcellini integrati del telaio, Corima è riuscita a rendere gli assi passanti più leggeri e rigidi. La combinazione del telaio con le ruote ora si traduce in un tutto che, a parole sue, è diventato più rigido del 12,5%.

Il telaio T20
leggero e rigido è la combinazione d’oro, soprattutto nel ciclismo su pista. Anche in questo caso si applica il limite di peso UCI di 6,8 kg e con una ruota anteriore a 5 razze e una ruota posteriore a disco questo T20 esce esattamente. La selezione di piste francese è stata strettamente coinvolta nello sviluppo di questa bici. Con il feedback dei piloti sono riusciti a ottenere un guadagno di 30 watt. Secondo Look, questo significa una lunghezza totale della bici su uno sprint di 200 metri. Traggono questo profitto dal fatto che il telaio è più leggero di 800 grammi rispetto al suo predecessore. Oltre a questo risparmio di peso, è più rigido del 25% sulla staffa e del 12% più rigido sul forcellone e sull’auricolare.

Test in galleria del vento
Quando guardi la bici, vedi che è fatta per la velocità. Alla testa della palla puoi vedere chiaramente la forma della goccia e anche il resto del telaio diventa più stretto sul retro per mantenere il cosiddetto ‘trascinamento’ il più basso possibile. Stiamo assistendo sempre più a questa forma a goccia nei telai realizzati sulla base dei test della galleria del vento. Questa forma del telaio garantisce una riduzione dell’11% della resistenza con Look.

Set pedivelle ZED
Il set pedivelle ZED è stato sviluppato per le Olimpiadi di Londra 2012 e verrà installato anche nel nuovo T20. Secondo Look, la pedivella full carbon è la manovella più leggera e rigida sul mercato. Unico alla pedivella ZED è la possibilità di regolare la lunghezza della pedivella. Questo concetto di Trilobe è un inserto a forma di triangolo. In questo triangolo c’è la filettatura in cui si avvita il pedale. Ruotando l’inserto il filo (e quindi il pedale) sarà 2,5 mm più in alto o più in basso.

Personalizzato
La cornice è disponibile in quattro dimensioni. Per impostare in modo ottimale il pilota, ci sono 18 steli diversi che variano da 55 mm a 140 mm. A seconda della disciplina, su di esso è montato un volante da cronometro o un volante normale. Entrambi i manubri provengono dalla fabbrica di Look. La pedivella ZED ha due modelli con una differenza di lunghezza. Con il concetto Trilobe adattabile ciò significa che è possibile scegliere tra sei diverse lunghezze della pedivella. Con tutte queste varianti, la T20 è la bici più adattabile sul mercato al momento, secondo Look.

Fonte ufficiale : Look
Testo : racefietsblog.nl