JAGUAR CLASSIC CREA XK120 SU MISURA

[Comunicato stampa Internazionale] Gli esperti Jaguar Classic hanno restaurato l’XK120 del 1954 per soddisfare le specifiche su misura del cliente e per tutta la vita di Jaguar David Gandy. La ricostruzione di 2.700 ore include aggiornamenti esclusivi per trasformare il modello standard in un veicolo pronto alla gara ispirato all’XK120 Lightweight. L’originale motore XK a sei cilindri in linea da 3,4 litri offre una maggiore durata di 45 cv e una maggiore durata con cambio manuale a quattro marce a cambio rapido. Vernice esterna in tinta unita con interni in pelle marrone Aged Saddle caratterizzati da un design distintivo del sedile in pelle reticolare.

Il progetto di 11 mesi, che è stato una stretta collaborazione tra David Gandy e gli esperti di Jaguar Classic presso il suo impianto di Classic Works nel Warwickshire, ha richiesto 2.700 ore per essere completato.

Dopo un breve briefing per gareggiare su eventi sportivi classici come la Jaguar Classic Challenge, le specifiche dell’auto si ispirano all’XK120 Lightweight originale.

Avendo guidato una Jaguar XK120 alla Mille Miglia nel 2013 e 2014, sapevo di voler possedere una di queste auto incredibilmente speciali. Il team di Jaguar Classic ha svolto un lavoro così notevole nell’ingegnerizzare questa macchina ed eseguire tutto ciò che ho chiesto ed è stato incredibile avere un coinvolgimento così profondo nella sua creazione
DAVID GANDY

Il team di sourcing dedicato di Jaguar Classic ha rintracciato un’auto di base del 1954 adatta in California, negli Stati Uniti, e ha mantenuto il più possibile l’auto originale.

L’unità a sei cilindri in linea è stata meticolosamente ricostruita in cinque mesi e mezzo, con l’obiettivo finale di utilizzare l’auto per le corse. Il risultato è un aggiornamento delle prestazioni dall’originale 180bhp a 225 bhp e una maggiore durata per velocità più elevate, con elementi come i tappi centrali con rinforzi in acciaio che non si spostano durante la guida ad alte prestazioni. Un nuovo sistema di scarico aggiornato presenta due tubi invece del solito tubo singolo.

Ulteriori miglioramenti includono l’uso di un cambio in stile racing più veloce che è più durevole con sollecitazioni elevate e freni potenziati, con l’assetto anteriore ora dotato di freni a disco con pinze a quattro pistoncini, mentre la parte posteriore mantiene i freni a tamburo rinnovati originali. Le sospensioni sono dotate di ammortizzatori completamente regolabili, consentendo al team Classic di affinare la manovrabilità per eventi specifici.

Questo XK120 unico mostra l’esperienza, l’abilità e la maestria che Jaguar Classic mette a disposizione di tutti i suoi clienti. Non solo siamo stati in grado di riportare meccanicamente in vita questa iconica macchina sportiva, ma l’attenzione per i dettagli e il design su misura degli interni rendono l’auto di David a parte.

Il design e gli ultimi ritocchi sono stati creati in collaborazione con David, che ha scelto il colore e i materiali in ogni fase della ristrutturazione. L’esterno è rifinito in nero massiccio, composto da 13 litri e quattro mani di vernice, mentre le caratteristiche esterne aggiuntive includono un tappo del serbatoio con tappo flip-top di ispirazione automobilistica. Il parabrezza originale a schermo diviso è stato sostituito da due schermi aerodinamici gemelli, un’altra caratteristica sinonimo di XK120 Lightweight.

All’interno, l’auto è altrettanto unica. Rifiniti in una pelle abbronzata a sella invecchiata, i sedili presentano un design a traliccio su misura con gli schienali rifiniti in alluminio piuttosto che il solito materiale in tessuto. Mentre due batterie di solito siedono dietro il sedile del conducente, per questa vettura la squadra Classic ha messo una sola batteria dietro il sedile del passeggero per liberare spazio dietro l’autista, per migliorare il comfort di David da 6 piedi e 2 pollici. Questa era anche una considerazione per la scelta del volante, che è più piccolo del normale per fornire più spazio per le gambe.

L’auto finita è stata consegnata al suo proprietario soddisfatto, che intende usarlo su strada e in gara, in vista della gara E-Prix Monaco dello scorso fine settimana.

Fonte