[Italia – Toscana] Lamentele da centinaia di condomini su alcuni amministratori

Tempo di lettura: 2 minuti

Nel mentre in Italia c’è ancora una sanitaria con dei DPCM ben precisi, dopo che gli italiani hanno subito una di quasi tre mesi, c’è chi, fra gli di condominio, invia ‘letteracce’ di sollecito di pagamento ai , minacciandoli di adire alle vie legali, indicando ovviamente il codice civile.

A tal proposito sono pervenute alla redazione toscana numerose lamentele, in particolare da chi ha un noto amministratore di condominio che, a , è particolarmente conosciuto.

E’ evidente che a tale studio di amministrazioni condominiali interessa il denaro, cioé il cosiddetto sterco del Demonio, piuttosto che valutare la situazione attuale e prendere atto che qualche mese in più certamente non fallirebbero, soprattutto sapendo e qui casca l’asino, c’è una particolare situazione emergenziale ove vi sono famiglie senza un reddito fisso.

Ovviamente come ben sanno i nostri utenti, in queste situazioni è bene valutare tutto, ricordandosi che, senza alcun ritegno, esistono egoisti i quali pensano soltanto alla loro tasca fregandosene delle disgrazie altrui.

Questi amministratori di condomini non sanno essere compassionevoli perché non rientra nel loro vocabolario di valori. Sono caduti dalla scala della qualità, sbattendo la testa nel muro della mediocrità.

A questi amministratori ricordiamo che esistono Decreti Legge (DL) e Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), emanati per il contenimento della pandemia da “ coronavirus Covid-19”, i quali rappresentano presidi essenziali e indispensabili di tutela della salute pubblica, quindi rispondenti a inevitabili e legittime scelte di politica emergenziale.

Quanto sopra vuol dire che le loro minacce di provvedimenti legali per avere dei soldi è legittimo in una situazione normale, ma non in questa attuale emergenziale.

Pertanto questi amministratori forse potrebbero essere denunciati alla Competente Autorità giudiziaria per ‘strozzinaggio’ ? Oppure per qualche altro reato, come quello di intascarsi la % per i lavori che fanno svolgere esclusivamente ai loro fornitori?

In qualsiasi caso avere amministratori non compassionevoli è sicuramente un danno, pertanto iniziate con il comunicare chi sono nei social, in modo da evitare di avvalersi dei loro servizi e valutate di sostituirli appena ne avrete occasione.

Semper Fidelis