Italia disposta a collaborare con Turchia per fine guerra in Libia

Tempo di lettura: 1 minuto

Il italiano Luigi Di Mayo ha sottolineato che il suo paese vorrebbe cooperare con la per lavorare per una pace duratura e una soluzione politica in .

Le osservazioni di Di Mayo sono arrivate durante una conferenza stampa congiunta con il suo omologo turco Mevlev Cawushoglu ad Ankara.

Il ministro degli italiano ha affermato che il congelamento e l’esacerbazione del porterebbe alla divisione del paese, chiedendo di porre fine al flusso di armi, violando l’embargo delle armi delle e espellendo mercenari nel territorio libico.

La Libia è in subbuglio dal 2011 quando una rivolta sostenuta dalla NATO ha rovesciato il leader Moammar Gheddafi, che è stato successivamente ucciso.

La Turchia sta implementando un dispiegamento militare in Libia per sostenere il governo sostenuto dalle Nazioni Unite, mentre Haftar è sostenuto da Egitto, Russia e Emirati Arabi Uniti.