ISIS estrae talco per milioni di dollari dalle miniere di Nangarhar

Tempo di lettura: 1 minuto

L’organizzazione Global Witness ha riferito che lo dell’Iraq e la Khurasan (-K) stanno estraendo dai depositi / nella provincia orientale di Nangarhar in .

Secondo un nuovo rapporto del Global Witness, citando fonti senza nome, il gruppo ha portato ingegneri stranieri dal e dall’ e installato macchinari pesanti nei siti minerari nella provincia di Nangarhar.

Le fonti hanno anche aggiunto che i telefoni sono vietati e i locali vengono cercati e monitorati dai gruppi vicino alle miniere.

Il rapporto aggiunge inoltre che la maggior parte del talco estratto dalle miniere di Nangarhar viene introdotto clandestinamente in Pakistan al confine con Torkham dove può eventualmente essere spedito in altri .

Nick Donovan, direttore della campagna di Global Witness, ha dichiarato: “La stragrande maggioranza dei minerali delle miniere controllate dagli insorti a Nangarhar attraversa apertamente il territorio detenuto dal governo sulle strade principali per il Pakistan”.

“È quasi certo che individui e aziende in Cina, e Stati Uniti stanno effettivamente, se inavvertitamente, finanziando gruppi di ribelli”, ha aggiunto Donovan.

Qadeer Khan Mutfi, portavoce del ministero delle miniere e del petrolio dell’Afghanistan citato nel rapporto, ha affermato che il governo ha chiuso almeno un centinaio di mine illegali nell’ultimo anno.

Fonte
khaama.com