Inquinamento da plastica, Biotherm collabora con ONG

Tempo di lettura: 1 minuto

La società di cura della pelle Biotherm ha collaborato con l’organizzazione ambientale senza fini di lucro Surfrider Foundation Europe per diffondere la consapevolezza dell’ degli oceani, dopo essersi impegnata ad attuare un approccio privo di fossili per gli in plastica entro i prossimi cinque anni.

Il programma Biotherm Water Lovers è stato lanciato nel 2012 per preservare le acque del mondo in collaborazione con Mission Blue, un’organizzazione statunitense che autorizza le comunità a proteggere gli hub che sono fondamentali per la degli oceani.

Attraverso il suo programma ambientale Biotherm Water Lovers, Biotherm aiuterà a mobilitare i volontari in e supporterà le 2.200 bonifiche di spiagge di Surfrider alimentando la .

Oltre alla partnership, Biotherm sta già implementando un approccio non fossile agli imballaggi in plastica da realizzare nei prossimi cinque anni.

Il marchio ha affermato che nel 2020 tutti gli imballaggi in PET saranno realizzati al 100% in PET riciclato, mentre entro il 2023 tutti i prodotti conterranno un minimo del 50% di plastica riciclata.

Allo stesso tempo, Biotherm implementerà l’uso della plastica bio-riciclata e entro il 2025 la società si impegna a liberare l’80% di fossili nel suo consumo complessivo di plastica.

Fonte : packaging-gateway.com