Innalzamento livello mare spostera’ 300 milioni persone entro 2050

Tempo di lettura: 1 minuto

Un nuovo studio dei ricercatori Scott A. Kulp e Benjamin H. Strauss, pubblicato martedì su Nature Communications, afferma che, a causa dei , entro il 2100 il livello del mare potrebbe salire oltre al livello attuale. Se questi nuovi calcoli si rivelassero veri, 340 milioni di persone potrebbero essere sfollate entro il 2050 e 630 milioni potrebbero perdere le loro case entro la fine di questo secolo, che è tre volte le stime precedenti.

Le aree che affronteranno la più grande minaccia sull’innalzamento dei mari sono in Asia, in particolare , , India, , , , e Giappone, poiché ospitano il 70% di tutte le persone, in tutto il mondo, che, attualmente, vivono su terre implicite, afferma il rapporto.

Si prevede che la terra in altri 20 paesi, ospitanti il 10% o più delle loro popolazioni, scenderà al di sotto delle linee di alta marea, tra cui la Guyana e gli Uniti.

Fonte