Il Rappresentante OSCE Media Freedom invita le autorità tagike a ripristinare l’accesso alle risorse multimediali online

Il rappresentante dell’OSCE per la libertà dei media, Harlem Désir, ha invitato le autorità a ripristinare l’accesso a numerose risorse web, compresi i media online, le piattaforme sociali e i servizi di Google, in Tagikistan. “Faccio appello alle autorità affinché forniscano ai cittadini un accesso completo e senza restrizioni ai media online, nazionali e internazionali, nonché piattaforme sociali e motori di ricerca”, ha affermato Désir. “Non può esserci libertà di espressione e libertà di informazione senza un accesso illimitato a Internet”.

Secondo i rapporti, negli ultimi dieci giorni la maggior parte delle applicazioni di social media e messaggistica, tra cui Facebook, Twitter, YouTube, WhatsApp, Viber e Telegram, sono state bloccate a intermittenza, mentre l’accesso ai browser Internet rimane intermittente. I siti Web di Asia Plus, Avesta e Ozodi sono tra le pubblicazioni che rimangono non disponibili.

Il Rappresentante ha spesso sollevato la questione del blocco di Internet in Asia centrale e in tutta la regione dell’OSCE.

Fonte