Il numero globale di aeromobili è più che raddoppiato entro il 2038

Tempo di lettura: 1 minuto

La flotta di e merci al è destinata a raddoppiare rispetto alle quasi 23.000 di oggi a quasi 48.000 entro il 2038, secondo Airbus. Nelle sue “Previsioni del globale”, Airbus prevede che il aereo crescerà ad un tasso del 4,3 per cento annuo tra quest’anno e il 2038.

L’aumento richiederà la costruzione di 39.210 nuovi aeromobili e oltre 550.000 nuovi piloti, ha aggiunto.

“La crescita annuale del 4% riflette la natura resiliente dell’, gli shock economici a breve termine e i disturbi geopolitici. Le economie prosperano nel aereo. Persone e merci vogliono connettersi “, ha affermato Christian Scherer, direttore commerciale di Airbus e capo di Airbus International. “A livello globale, l’aviazione commerciale stimola la crescita del PIL e supporta 65 milioni di mezzi di sostentamento, dimostrando gli immensi benefici che la nostra attività offre a tutte le società e al commercio globale.”

Per soddisfare le diverse esigenze, Airbus ha semplificato la sua segmentazione di aeromobili per considerare capacità, autonomia e tipo di missione. Le nuove categorie sono “piccole”, “medie” e “grandi”. Un A321 a corto raggio è classificato come piccolo, un A321LR a lungo raggio è medio e un A350XWB è grande.

Airbus prevede che la maggior parte dei nuovi aeromobili sarà nella piccola gamma (29.720 aeromobili), seguita da media (5.370 aeromobili) e grande (4.120 aeromobili).

Di questi, 25.000 aeromobili sono destinati alla crescita e 14.210 sostituiranno i modelli più vecchi, con quelli più nuovi che offrono un’efficienza superiore. – Servizio TradeArabia