Il governo turco crea marchio auto per vendere veicoli elettrici

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente turco ha presentato per la prima volta un paio di prototipi elettrici vicini alla produzione che spera possano spingere la nazione sul palcoscenico mondiale dell’. Commercializzati da un nuovo marchio chiamato Turkey Joint Venture Group (TOGG), i modelli utilizzano la sviluppata interamente in .

L’auto nazionale turca è stata originariamente progettata attorno a una vecchia piattaforma Saab, la berlina e il crossover svelati durante una grandiosa cerimonia non hanno geni svedesi. Sono entrambi alimentati da un gruppo propulsore elettrico che posiziona un pacco batterie agli ioni di litio direttamente sotto l’abitacolo e un su ciascun asse. Questa è una configurazione abbastanza standard nel mondo delle ; i modelli realizzati da Tesla , Audi e Jaguar utilizzano lo stesso layout.

Il Consiglio di ricerca scientifica e tecnica gestito dallo stato ha sviluppato la trasmissione, secondo l’ autorità automobilistica . Fa 200 cavalli nella sua configurazione standard, sebbene gli acquirenti che cercano di più avranno la possibilità di pagare un extra per una variante da 400 CV. TOGG ha citato uno sprint di 4,8 secondi da zero a 62 mph, e fino a 300 miglia di autonomia. Anche in questo caso, le specifiche sono in linea con le offerte comparabili fatte da produttori americani ed europei. La Ford Mustang Mach-E , svelata di recente, offre circa 300 miglia nella sua configurazione più capace.

Il governo turco investirà circa 3,7 miliardi di dollari per iniziare la produzione del crossover in una nuova fabbrica entro il 2022. La berlina seguirà poco dopo, così come altri due modelli ancora sotto copertura.

L’impianto avrà una capacità annuale di 175.000 auto, che rappresenta quasi il 50% del nuovo turco, quindi i funzionari sperano di inviare parte della produzione all’estero, in particolare in Europa. Per il momento, non c’è alcuna indicazione che l’America sia sul radar di TOGG.

Fonte : digitaltrends.com