Il Giappone ha bisogno di navi ospedaliere. Tre ragioni sono fondamentali.

Tempo di lettura: 1 minuto

In primo luogo, l’ da parte delle navi ospedaliere potrebbe essere vitale per il soccorso in caso di calamità e contribuire alla sopravvivenza dei cittadini giapponesi e al mantenimento degli interessi nazionali del Giappone.

In effetti, il governo giapponese ha previsto una probabilità del 70% che un massiccio ” terremoto metropolitano ” di magnitudo 7,3 (con un bilancio delle vittime di circa 23.000) e un ” terremoto di Nankai Trough ” di magnitudo da 8 a 9 (con un bilancio delle vittime di circa 323.000) potrebbe avvenire entro 30 anni.

In secondo luogo, le navi ospedaliere giapponesi potrebbero contribuire alla , in particolare l’ e il soccorso in caso di calamità (HADR) in caso di catastrofi devastanti nella regione dell’Asia del Pacifico.

In terzo luogo, il possesso giapponese di navi ospedaliere rafforzerebbe le relazioni Giappone-USA sulla base dell’alleanza militare bilaterale.

Le navi ospedaliere giapponesi sarebbero in grado di condurre scambi educativi e formazione medica in preparazione a future catastrofi nazionali.

Poiché la frequenza di rotazione e di spedizione delle navi ospedaliere statunitensi per HA / DR internazionali è limitata, le navi ospedaliere giapponesi potrebbero integrare il ruolo svolto dalle navi ospedaliere statunitensi nella regione indo-pacifica.

La costruzione e la manutenzione di navi ospedaliere da zero è costosa, ma la nuova legislazione consentirà al governo giapponese di utilizzare navi ufficiali o private già esistenti come “navi mediche multidisciplinari di soccorso in caso di calamità”.

Fonte : lowyinstitute . org