Il cibo è stato il centro dell’economia sin dai tempi antichi

Tempo di lettura: 2 minuti

Dall’antica Roma, dove Cura Annonae – la fornitura di ai cittadini – era la misura centrale del buon governo, fino alla Gran Bretagna del 18 ° secolo, dove l’economista Adam Smith identificò un legame tra i salari e il prezzo del , il è stato il centro dell’economia. I politici hanno da tempo tenuto d’occhio la come un modo per plasmare la società.

Non c’è da stupirsi che Marx abbia dichiarato che il cibo era al centro di tutte le strutture politiche e ha avvertito di un’alleanza tra e capitale intesa sia a controllare che a distorcere la produzione alimentare.

Le stime per il mercato alimentare vegano globale ora si aspettano che cresca ogni anno di quasi il 10% e raggiungano circa 24,3 miliardi di dollari entro il 2026. Dati come questo hanno incoraggiato i megaliti del settore agricolo a intervenire, avendo realizzato che il “ basato” genera ampi margini di profitto, aggiungendo valore a materie prime a basso costo (come estratti di , amidi e oli) attraverso l’ultra-elaborazione. Unilever è particolarmente attivo e offre quasi 700 in Europa.

L’intera industria lattiero-casearia e bovina statunitense entro il 2030 sarà crollata, poiché la “fermentazione di precisione”, che produce proteine ​​animali in modo più efficiente tramite i microbi, ” interrompe la produzione di cibo come la conosciamo “.

Nell’aprile 2019, ad esempio, lo scienziato canadese per la conservazione, Brent Loken, si è rivolto alla Food Standards Authority indiana per conto della campagna “Great Food Transformation” dell’EAT-Lancet , descrivendo l’India come “un grande esempio” perché “molte delle fonti proteiche provengono da piante”. Eppure tali discorsi in India sono tutt’altro che controversi.

Il Paese si colloca al 102 ° posto su 117 Paesi qualificati nel Global Hunger Index, e solo il 10% dei bambini tra 6 e 23 mesi viene adeguatamente nutrito. Mentre l’ Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda alimenti di origine animale come fonti di nutrienti di alta qualità per i bambini, la politica alimentare in questo settore promuove un nuovo nazionalismo indù aggressivo che ha portato a trattare molte comunità minoritarie indiane come estranei. Anche le uova durante i pasti a scuola sono diventate politicizzate.

Fonte