I talebani pongono fine divieto presenza Croce Rossa, offre garanzie di sicurezza

Tempo di lettura: 1 minuto

I leader in annunciano che stanno revocando il loro divieto di operazioni della in alcune parti del paese che controllano. Ora stanno offrendo garanzie di per qualsiasi personale della Croce Rossa che svolge attività umanitaria nelle aree detenute dai talebani.

Un recente articolo riporta: “L’emirato islamico ripristina le precedenti garanzie di sicurezza al CICR in Afghanistan e incarica tutti i mujaheddin di aprire la strada alle attività del CICR e di prestare attenzione alla sicurezza dei lavoratori e delle attrezzature di questo comitato”, ha dichiarato il portavoce talibano Zabihullah Mujahid.

Un portavoce ha affermato che sette dei loro combattenti sono stati uccisi e 11 feriti mentre le delle forze di sicurezza afgane hanno superato i 20 anni. Con i talebani che soffrono più , l’aiuto della Croce Rossa sarebbe senza dubbio il benvenuto.

“I talebani si riferiscono a se stesso come all’emirato islamico dell’Afghanistan. I talebani avevano anche vietato l’Organizzazione mondiale della (OMS) ma non si riferivano ad esso nell’annuncio.

La garanzia di sicurezza per la Croce Rossa è essenziale, altrimenti l’organizzazione potrebbe subire attacchi. L’organizzazione potrebbe impiegare del tempo a coprire la considerevole area controllata e contestata dai talebani.

Fonte
digitaljournal.com