I rotoli del Mar Morto del Museum of the Bible sono falsi

Tempo di lettura: 1 minuto

Una squadra investigativa sulla frode artistica ha annunciato venerdì che nessuno dei frammenti del Museo dei Rotoli del Mar Morto della è autentico. I risultati dell’analisi scientifica di terze parti di Art Fraud Insights arrivarono più di un anno dopo che il museo aveva stabilito che, cinque dei suoi frammenti erano falsi, e li aveva rimossi dalla mostra.

I funzionari del museo hanno dichiarato di voler continuare a utilizzare i servizi di Art Fraud Insights per analizzare l’intera collezione della struttura.

Prima della sua apertura nel novembre 2017 , la collezione del Museo della Bibbia è stata esaminata dai critici delle pratiche di raccolta del presidente della Hobby Lobby Steve Green, che ha donato alcune delle mostre al museo. Ha donato i cinque frammenti screditati nel 2018.

La famiglia Green ha raccolto circa 40.000 manufatti per un valore di oltre $ 205 milioni negli ultimi dieci anni.

Nel maggio 2018, Hobby Lobby ha restituito migliaia di manufatti storici dall’odierno Iraq che Green ha acquistato a e portato impropriamente negli . Nel 2010 ha pagato $ 1,6 milioni per 5.500 pezzi, tra cui compresse e cilindri di pietra cuneiformi di 4000 anni fa, nel 2010. La società ha anche accettato di pagare una multa di $ 3 milioni.

Il di Giustizia ha scoperto che la società aveva spedito le compresse al quartier generale dell’Oklahoma, ma che le scatole erano etichettate come contenenti campioni di piastrelle di ceramica. Green ha promesso una maggiore supervisione in quel momento e ha incolpato l’incidente per la sua inesperienza di collezionista.

Fonte