I millennial stanno trasformando la vita familiare

Tempo di lettura: 5 minuti

I millenari stanno cambiando il modo in cui crescono i loro figli rispetto alle generazioni precedenti, ha affermato Euromonitor International, un fornitore indipendente leader mondiale di ricerche di mercato strategiche in un nuovo rapporto.

Questi cambiamenti, che siano orientati alla carriera, attenti alla salute o all’uguaglianza, stanno influenzando il modo in cui spendono i loro soldi e prendono decisioni di acquisto, oltre a influenzare le opinioni e l’ambiente in cui le generazioni future crescono, secondo il rapporto intitolato “Genitori millenari che trasformano la vita familiare”.

Nell’ultimo decennio, le aziende hanno fortemente preso di mira i millennial di tutto il mondo. Mentre i millennial iniziano le loro famiglie e diventano genitori, le aziende devono aggiornare il modo in cui le percepiscono e le raggiungono. I genitori millenari continuano ad essere non solo i principali consumatori, ma stanno anche modellando le abitudini, le preferenze e le percezioni della prossima generazione.

Non ho fretta di creare una famiglia

L’età media delle donne al primo parto è in costante aumento in tutto il mondo. Ciò sta influenzando la struttura familiare, poiché sempre più donne cercano istruzione superiore, carriera e più esperienze di vita, spingendo la loro prima gravidanza a quella successiva. Anche se stanno ritardando di avere figli, sono ancora fortemente investiti nell’avvio di una famiglia. Circa il 72% dei millennial ritiene che avere figli sia un fattore importante per una vita felice. Essendo una coorte così ampia, la loro influenza sugli affari sta crescendo.

Circa il 48% dei millennial preferisce spendere soldi per esperienze piuttosto che per cose. Per le , comprendere i valori e i comportamenti mutevoli dei genitori millenari è la chiave per raggiungere efficacemente questo gruppo di consumatori attraverso il marketing, l’innovazione e la distribuzione dei prodotti. Ma è anche importante che le aziende comprendano le loro esigenze come dipendenti, creando benefici e percorsi di carriera per garantire la fidelizzazione dei talenti.

Uomini come casalinghi

Sempre più uomini in tutto il mondo si assumono la responsabilità del caregiver. Mentre sempre più donne continuano a concentrarsi sulla loro carriera, gli uomini si stanno prendendo una pausa dalla loro vita professionale o stanno sfruttando orari di flessibili per essere più coinvolti nella crescita quotidiana dei loro figli. I padri millenari stanno assumendo molte faccende domestiche che in passato venivano completate prevalentemente da donne, come fare la spesa, preparare i pasti, fare il bucato e fare il bagno e vestire i bambini, oltre ad essere maggiormente coinvolte nelle dei loro figli.

I datori di lavoro che offrono assistenza all’infanzia in loco o orari flessibili, nonché marchi che creano prodotti e servizi per rendere la vita più conveniente per i genitori, rischiano quindi di risuonare con le famiglie millenarie, poiché apprezzano trascorrere del tempo con la loro famiglia ma sono ugualmente investiti in le loro carriere.

Trascorrere più tempo insieme I

Millennial trascorrono più tempo con i loro figli rispetto alle generazioni precedenti. Sono investiti nella costruzione di stretti rapporti con loro e per tenersi aggiornati sulle ultime tendenze che stanno accadendo nella vita dei loro figli. I genitori millenari sono maggiormente coinvolti in molti aspetti della vita dei loro figli; abilitato spostando gli ambienti di lavoro e una maggiore flessibilità. Le aziende che offrono modelli di lavoro flessibili sono più allettanti per i genitori millenari.

Prendersi del tempo per se stessi I

genitori millenari apprezzano passare il tempo con la propria famiglia. Tuttavia, non si stanno trascurando. Il tempo per se stessi è ancora considerato una priorità importante per la felicità generale, e molti genitori millenari non credono che debbano sacrificare questo per i loro figli.

Per garantire che siano il più efficienti possibile nel tempo, i genitori millenari sono fortemente investiti nel rendere la vita il più conveniente possibile. Circa il 58% dei genitori millenari globali è disposto a spendere soldi per risparmiare tempo. Non solo stanno attivamente cercando di semplificare le attività quotidiane, ma sono anche disposti a spendere soldi per farlo accadere.

Condividere anziché acquistare

L’economia dell’accesso si è evoluta insieme ai millennial, che a causa del debito degli studenti, dei bassi redditi iniziali e dell’aumento del costo della vita, hanno respinto gli acquisti materialistici come case e rispetto alle generazioni precedenti. Invece, stanno sfruttando la ride-ride-sharing e la rivendita online, risparmiando i loro soldi da spendere in esperienze e beni e servizi quotidiani piuttosto che beni di lusso. I genitori millenari stanno sfruttando l’economia dell’accesso per risparmiare denaro. Stanno risparmiando denaro non solo sul proprio stile di vita, ma anche sui propri figli, condividendo , abbigliamento per bambini e oggetti più grandi come carrozzine, seggiolini per auto e lettini.

Tuttavia, non tutti i millennial si trovano nella stessa situazione. I millennial nell’Asia del Pacifico, in particolare in India e Cina, hanno visto un balzo dei loro redditi usa e getta rispetto alle generazioni precedenti e stanno approfittando della possibilità di acquistare beni di lusso come automobili e abiti firmati. Possedere questi tipi di prodotti non è possibile solo per questi millennial, ma è visto come uno status symbol. Il 75% dei genitori millenari indiani e il 74% dei genitori millenari cinesi afferma che per loro è importante che altre persone pensino che stiano andando bene.

Alla ricerca di esperienze di shopping uniche nei negozi

La comodità dello shopping online ha drasticamente cambiato il panorama della vendita al dettaglio. Ciò non significa che lo shopping in negozio sia completamente svanito. Sebbene si stiano allontanando dai grandi magazzini fisici, i genitori millenari cercano ancora negozi specifici per marchio, che spesso hanno uno status correlato alle loro scelte di vita. I rivenditori che hanno prodotti in edizione limitata che sono disponibili solo in negozio rischiano di entrare in risonanza con genitori millenari che vogliono mantenere la loro immagine distinta ed esclusiva.

Oltre all’immagine del marchio, i rivenditori dovrebbero garantire un’esperienza di acquisto piacevole nei loro negozi. L’uso di attrazioni uniche come la VR, i pop-up o l’intrattenimento per bambini probabilmente attirerà i genitori più millenari nei loro negozi.

In cerca di guida

I genitori millenari non hanno paura di chiedere un consiglio. Invece, sono aperti, collaborativi e cercano guida da varie fonti. La loro dipendenza dalla tecnologia ha portato alla nascita di vari gruppi di mamma e papà online, nonché a una comunità di influenzatori e blogger di che condividono costantemente le loro opinioni su nuove tendenze e prodotti per i genitori. Sebbene gran parte di ciò avvenga online, questi gruppi spesso si incontrano di persona, con e senza i loro figli. Sono visti come un sistema di supporto aggiuntivo, specialmente per quelli che potrebbero non essere vicini alla famiglia.

I consigli di familiari e amici sono un fattore determinante quando i genitori millenari prendono decisioni di acquisto, ma accolgono anche suggerimenti e idee dai marchi di cui si fidano. Le aziende che si rivolgono a genitori millenari potrebbero avere forti opportunità di crescita impegnandosi attraverso i social media, investendo in gruppi di mamma e papà e costruendo relazioni dirette con i consumatori.

Il comportamento prudente di I

millennial sono cresciuti insieme ai social media e ai siti di networking, il che influenza il modo in cui comunicano, percepiscono se stessi e ciò che vogliono. Circa il 63% dei genitori millenari globali visita o aggiorna i siti di social network quasi ogni giorno tramite telefono cellulare.

Sebbene la maggior parte dei genitori millenari sia felice di condividere informazioni sui propri figli online tramite piattaforme di social media, c’è un gruppo crescente di genitori millenari che stanno diventando più cauti su ciò che condividono online. Questi consumatori diffidenti su Internet comprendono la permanenza delle informazioni online e sono preoccupati per ciò che questo tipo di informazioni potrebbe essere utilizzato in futuro. Invece, tali genitori millenari possono nascondere strategicamente i volti dei loro figli su qualsiasi post sui social media o avere impostazioni private sui loro account sui social media.

Conclusione

Il cambiamento delle dinamiche familiari e delle famiglie implica che le imprese devono garantire che l’intera famiglia venga presa di mira, invece di concentrarsi esclusivamente sugli individui all’interno delle famiglie giovani. Essere in grado di trascorrere del tempo con i propri figli e la propria famiglia è estremamente importante per i genitori millenari. È quindi fondamentale sviluppare prodotti che siano convenienti ed efficienti in termini di tempo, oltre a tenere conto di queste esigenze quando si mettono insieme pacchetti di benefit per i dipendenti.

Cercando continuamente di risparmiare denaro dove possono, i genitori millenari sono avidi utenti di servizi e prodotti per l’economia dell’accesso. Le aziende devono essere consapevoli di tali perturbatori, poiché possono facilmente ostacolare la crescita di articoli di lusso o ad alto costo, che non è più ritenuto necessario possedere.

Volendo ancora ottenere il massimo dalla vita, i genitori millenari sono disposti a spendere soldi per divertirsi. Le aziende devono assicurarsi che questa sete di esperienze venga utilizzata a proprio vantaggio, attraverso i propri prodotti, l’esperienza di acquisto o il rapporto che instaurano con i propri clienti.

– Servizio notizie TradeArabia –

Foto cortesia by milady.cengage.com