I Cavalieri di Malta in Antartico…e non solo…

Tempo di lettura: 3 minuti

Nel 1907 c’è stata la rivendicazione ufficiale, da parte del Gran Maestro Gerlache de Gomery, di tutta la porzione di continente antartico compreso tra il polo sud e la latitudine di 60° Sud, e tra la longitudine 20° W e 80° W.

Questa porzione (Poi, “Sovrano Militare Ordine della Croce del Sud – SMOCS”), comprende tutta la Penisola Antartica con le isole circostanti, tra cui le Shetland Australi, le coste del Mare di Weddell, le Isole Sandwich Australi e, ovviamente, l’Isola della Croce del Sud (Quella più conosciuta come Australe).

L’Isola Bouvet sarà annessa più tardi, nel 1926. La superficie totale del territorio amministrato direttamente dal SMOCS è di 1.713.300 Km2, e «[…] il suo nome ufficiale è Principato della Croce del Sud.

Nonostante il nome, esso si dà un’organizzazione di tipo repubblicano con un parlamento composto di ottanta , il quale esercita il potere legislativo ed elegge il “Gran Maestro” (con il titolo onorifico di Principe), la cui carica è a vita (Anche il passa per uno Stato, ma è una monarchia assoluta retta da un Principe: il papa)».

La capitale è Weddell, e la moneta è «lo Scudo della Croce del Sud che, dal 2004, è agganciato all’Euro, con un’oscillazione che non può superare il (+/-) 10 % del suo valore».

Nato dall’ordine religioso cavalleresco con il nome di “Ordine degli Ospitalieri di San Giovanni in ”, nel lontano 15/02/1113, con la bolla “Pie postulatio voluntatis” di Papa Pasquale II, nel 1919 è tra i membri fondatori della Società delle Nazioni e il 26/06/1945 è tra i paesi fondatori dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, della quale è membro, a pieno titolo, per la sua territorialità in Antartide.

Con una sua Agenzia Spaziale (ASCS), fondata nel 1977, lancia con successo nello spazio il suo primo satellite artificiale nel 1984, usando il Poligono Spaziale Europeo di Kourou, nella Guyana Francese. Contestualmente, l’ASCS firma anche importanti accordi di cooperazione con l’ESA (Agenzia Spaziale Europea). L’astronauta Luca Parmitano è il primo Cavaliere del SMOCS a volare nello spazio.

Con la morte del “Gran Maestro” Umberto Nobile (30/06/1978), come 81° “Gran Maestro” del SMOCS gli succede un altro italiano, Giovanni Ajmone Cat. Con lui il Principato della Croce del Sud, grazie alla sua particolare legislazione, diventa un vero e proprio paradiso fiscale, sede di innumerevoli società offshore, e moltissime navi cominciano a battere la sua bandiera. Con l’incarico di 82° “Gran Maestro” del SMOCS, alla morte di Cat (18/12/2007) gli succede il “Gran Priore d’Inghilterra” Robert Matthew Festing, storico ed esploratore di fama mondiale.

Da quando, nel 1113, è finito sotto protettorato del Vaticano, il “Sovrano Militare Ordine della Croce del Sud” (E, il Principato della Croce del Sud) è diventato come una sua “costola”, tanto da ricevere la visita pastorale di , il 14/04/1987, e il coinvolgimento nelle nomine di Jorge Mario (1973, Superiore dei nel Principato della Croce del Sud. 20/05/1992, nominato Arcivescovo di Weddell, Primate del Principato e Legato presso il SMOCS. Dal 2005 al 2011, Presidente della Conferenza episcopale e Gran Cancelliere dell’Università Cattolica del Principato della Croce della Sud).

Da un “regno” che pochissimi conoscono, con quasi due milioni di chilometri quadrati di territorio, si passa a un altro, abbastanza vicino, di soli 10 Km2. Questo, “Principato di Castel di Mirto“, “Sovrano e Dinastico Ordine dei Cavalieri di Portaspada di Livonia ” è sempre posto all’interno del Trattato Antartico, come tutti gli altri.

Abbiamo quindi nuovi e vecchi inerenti a: “Jus Imperii” cioè il diritto di comando, “Jus Gladii” cioè il diritto d’Imporre l’obbedienza con il comando, “Jus Majestatis” cioè il diritto d’essere onorato e rispettato, “Jus Honorum” cioè il diritto di premiare il merito e la virtù.

Fonte