Hugo Boss, collezione uomo Pinatex: pelle vegana da foglie ananas

Tempo di lettura: 2 minuti

Le nuove offerte fatte da piante e sintetici potrebbero essere un’alternativa vegana che fornisce qualità e una storia di sostenibilità , ad un prezzo inferiore rispetto alla controparte animale.

“Il mio agente di sourcing ha commentato che molti marchi di moda non finiscono con l’usare questi materiali perché sono troppo costosi per un nonleather”, ha detto Rebecca Heykes, design director del nuovo marchio vegan Loyal Footwear.

“In realtà costano circa il 50% in meno dei tipi di pelli bovine e vitelli di alta qualità che devono sostituire”.

Le alternative sintetiche soddisfano gli standard vegani, ma molti marchi attenti all’ecologia guardano alle pelli di frutta per una soluzione totalmente naturale che trova spesso un nuovo uso per i rifiuti vegetali.

Frumat produce una pelle di mela, che offre una somiglianza visiva con la pelle bovina mentre utilizza gli scarti della produzione di mele (steli e nuclei).

Ad Ananas Anam, le foglie di ananas vengono lavorate e trasformate in una fibra non tessuta chiamata Piñatex.

La fibra non richiede l’aggiunta di acqua, terra o pesticidi aggiuntivi perché le foglie sono un sottoprodotto naturale dell’agricoltura locale.

“La sostenibilità non riguarda solo il tuo impatto ambientale ma anche i tuoi impatti sociali ed economici”, ha affermato Em Mendoza, responsabile vendite e marketing di Ananas Anam.

“Il nostro materiale proviene da rifiuti e quindi contribuiamo a ridurre l’emissione di monossido di carbonio di questi rifiuti nell’atmosfera. Inoltre, aiuta gli agricoltori a offrire uno stile di vita più sostenibile e stabile alle loro famiglie che guadagnano un reddito di secondo livello “.

Questi vantaggi sostenibili possono venire con ulteriori sfide in termini di design poiché il tessuto non si comporta esattamente come la pelle animale.

Senza l’integrità della pelle bovina, la pelle della frutta è spesso più delicata e deve essere maneggiata come tale.

Inoltre, lavorare esclusivamente con un prodotto a base vegetale e senza fibre sintetiche può compromettere la longevità del prodotto; i materiali sintetici possono ridurre la sua biodegradabilità.

Tuttavia, le pelli di frutta stanno cominciando ad essere adottate su scala più ampia man mano che le marche acquisiscono familiarità con il prodotto.

Piñatex è attualmente utilizzato nelle collezioni di calzature da marchi come , Rombaut e Loyal Footwear, così come in borse, abbigliamento e arredamento.

Sono in fase di sviluppo anche tessuti aggiuntivi a base di mango, vite e funghi.

“Quello che un designer esperto ha davvero bisogno di prendere in considerazione è come combinare questi elementi e realizzare una scarpa duratura e riparabile che consideri un approccio più circolare al ciclo di vita del prodotto”, ha affermato Heykes.

Fonte