Google, Apple “Cancellano la Palestina” dalle App geografiche

Tempo di lettura: 1 minuto

Una campagna lanciata da un account Instagram chiamato “Astagfirvlah” ed anche “Astagfirollah”, accusa e di “rimuovere ufficialmente” la dalle loro mappe.

Il post di Instagram ha suscitato critiche diffuse sui , accusando entrambe le società di aver tentato di cancellare l’identità palestinese e di cambiare i fatti per soddisfare gli obiettivi americani e israeliani.

Eyad Rifai, capo del Sada Social Center, ha detto che monitorerà le violazioni dei social media contro i contenuti palestinesi, ha affermato che la Palestina non è stata identificata come tale su queste mappe, ma piuttosto come la e la .

Ha aggiunto che dall’inizio del 2020, Google aveva iniziato a rimuovere i nomi delle città e delle strade palestinesi dalle sue mappe mantenendo le strade israeliane – il che metteva in pericolo i palestinesi se seguivano le indicazioni basate sulle mappe e finivano in un insediamento israeliano.