Gli Emirati Arabi Uniti potrebbero revocare il divieto di chiamata di WhatsApp

Tempo di lettura: 1 minuto

Il divieto di chiamate negli potrebbe presto essere revocato, secondo il direttore esecutivo dell’autorità nazionale di elettronica del paese, Mohamed Al Kuwaiti.

Al Kuwaiti stava parlando sul canale di notizie americano CNBC e ha rivelato che avevano avuto luogo discussioni con WhatsApp di proprietà di su iniziative di sicurezza nazionale.

Ha detto allo spettacolo “Capital Connection”: “La collaborazione con WhatsApp è effettivamente aumentata, e in molti di questi (progetti) abbiamo visto un’ottima comprensione (da loro) del concetto che abbiamo”, ha detto, riferendosi al Golfo approccio del paese alla regolamentazione delle .

I servizi Voice over Internet Protocol, come Skype, FaceTime e WhatsApp, sono attualmente illegali negli Emirati Arabi Uniti, anche se è perfettamente corretto utilizzare le piattaforme di messaggistica ad essi associate.

L’app di messaggistica basata su cloud Yzer è stata lanciata negli Emirati Arabi Uniti ad agosto, offrendo chiamate vocali e video, messaggi di testo e chat di gruppo. Le persone negli Emirati Arabi Uniti possono anche usare Botim, C’Me e HiU Messenger.

Nell’aprile dello scorso anno, il quotidiano arabo Al Ittihad ha riferito che i regolatori delle telecomunicazioni degli Emirati Arabi Uniti stavano discutendo con Microsoft e Apple per revocare potenzialmente il divieto su Skype e FaceTime. L’Arabia Saudita ha revocato il divieto di chiamate WhatsApp nel 2017.

Fonte