Ginevra, Colloqui militari con la Libia mediati da Nazioni Unite

Tempo di lettura: 1 minuto

Ufficiali militari delle fazioni rivali nel conflitto in Libia hanno iniziato i colloqui a guida ONU volti a garantire un cessate il fuoco dopo 10 mesi di combattimenti alla periferia della capitale, .

I colloqui militari si svolgono due settimane dopo un vertice internazionale a Berlino incentrato sulla creazione di un percorso verso una soluzione politica e sull’applicazione di un embargo sulle armi delle Nazioni Unite che è stato regolarmente violato.

La cosiddetta “Commissione militare congiunta libica” comprende cinque alti ufficiali dell’esercito nazionale libico (LNA) del comandante orientale Khalifa Haftar e cinque ufficiali allineati con il governo di accordo nazionale (GNA) riconosciuto a .

Haftar ha lanciato un’offensiva da aprile per prendere il controllo di Tripoli, dove ha sede il GNA. I combattimenti hanno sfollato più di 150.000 persone e attirato un crescente coinvolgimento da parte di potenze straniere.

Haftar è supportato dagli , nonché da Egitto, , e Francia, mentre il governo è sostenuto dalla .

L’LNA ha ritardato la nomina di rappresentanti per i colloqui militari, ma sembra che si sia ripreso a partecipare dopo che la Turchia ha fornito sistemi di che hanno attenuato il vantaggio aereo di cui Haftar e i suoi sostenitori, hanno detto i .

Fonte : nationalpost . com