Giappone e diritti lavoro, Alle donne il divieto occhiali e utilizzare cosmetici

Tempo di lettura: 1 minuto

” La radice del è che (alcune ) hanno regolamenti applicabili solo alle , come il divieto di occhiali o l’obbligo di utilizzare , che sono eccessivi “, ha detto Yumi Ishikawa ai . ” Queste pratiche dovrebbero essere riviste .”

L’attrice e autrice è diventata nota all’inizio dell’anno quando ha lanciato la sua battaglia contro la cultura aziendale giapponese in cui indossare tacchi alti è considerato quasi obbligatorio per le donne in cerca di lavoro o semplicemente per lavorare in molti gruppi giapponesi.

La sua campagna si chiamava ” #KuToo “, il gioco di parole sulla parola ” Kutsu ” () e ” kutsuu ” (dolore). Un neologismo che, d’altra parte, ha acquisito il suo posto lunedì nella classifica 2019 delle parole che segnano ogni anno trascorso in .

La sua nuova , depositata martedì presso il , ha già raccolto 31.000 firme. Un funzionario del ministero che ha ricevuto la petizione ha affermato che sarebbe stato ” considerato un’opinione tra gli altri ” prima di prendere una decisione definitiva sui nuovi regolamenti governativi per combattere le molestie sul posto di lavoro.

Fonte
AFP – Peru21.pe