Gestione delle attività dei droni militari

Tempo di lettura: 1 minuto

La gestione delle attività dei è stata una questione continua per i regolatori, con un’inchiesta del governo sul rumore dei che ha recentemente attirato 92 presentazioni e CASA quest’anno ha lavorato per stringere le regole dei che bilanciano la con la convenienza.

I produttori stanno collaborando con i regolatori per aumentare l’autocoscienza dei droni, con il leader di mercato DJI, ad esempio, offrendo la Aeroscope in grado di identificare i droni e localizzare i loro operatori.

Dal 1 ° gennaio, tutti i droni DJI oltre 250 g saranno dotati di AirSense , una tecnologia basata sulla tecnologia ADS-B ampiamente utilizzata che trasmetterà l’identificazione e la posizione del drone, oltre a consentirgli di rilevare e aeroplani nelle vicinanze .

“Ogni giorno siamo sorpresi dalle nuove applicazioni di questa nuovissima, tecnologia molto entusiasmante”, ha dichiarato il direttore della comunicazione aziendale di DJI Adam Lisberg, che ha notato che è “enormemente frustrante” dover contrastare il flusso di pubblicità negativa alimentata da incidenti come l’ arresto del drone dell’anno scorso all’aeroporto di Gatwick.

“La tecnologia esiste già per affrontare i che le persone hanno con i droni”, ha detto, offrendo “un giro di applausi” a CASA per la sua proattività attorno alle normative sui droni e avvertendo gli oppositori di non lasciare che la loro immaginazione volasse via da loro.

“Possiamo pensare a tutti i tipi di scenari folli”, ha detto.

“In pratica, nei laboratori di tutto il mondo viene svolto molto lavoro creativo, intelligente e intelligente su come fare in modo che i droni facciano le cose intelligenti in modo autonomo, ma i requisiti normativi richiederanno gli umani ai controlli”.

Fonte : ia.acs.org.au