Galapagos, La plastica? Un mostro che minaccia l’ecosistema

Nel primo trimestre del 2019 sono state raccolte otto tonnellate di contro 24,23 tonnellate in tutto il 2018 e 6,47 tonnellate nel 2017. Le immondizie di , accumulate, al largo della costa e persino filtri tra le fessure della lava pietrificata delle .
Giocattoli sessuali, scarpe, accendini, penne, spazzolini da denti, boe e lattine, compaiono anche tra i rifiuti che confina con le aree di riposo degli animali, alcune delle quali sono in di estinzione.

Tonnellate di plastica trascinate dalle correnti marine arrivano sulla delle isole Galapagos, il paradiso che ha ispirato la teoria dell’evoluzione.

Oltre il 90% dei rifiuti che raccogliamo non proviene dalle attività produttive delle Galapagos, ma proviene dal , dall’ e anche (arriva) da una grande quantità di rifiuti con marchi asiatici”, afferma Jorge Carrión, direttore del PNG.

L’ ecuadoriano, abitato da circa 25mila persone, ha limitato l’uso e l’ingresso di plastica negli ultimi anni.

Fonte