[CS] Frank Gehry incorona la Louis Vuitton Maison Seoul con vele di vetro

Tempo di lettura: 1 minuto

Frank Gehry ha arroccato una catasta di vele di vetro sopra un cubo di pietra bianca per Maison , con interni dell’architetto . Il tetto è un riferimento ai tetti curvi trovati nell’ tradizionale coreana e fa un cenno alle forme fluttuanti della Fondazione Gehry Louis Vuitton a Parigi.

Progettati per “dare un’impressione di volo”, questi pannelli di vetro lamellare aiutano a filtrare la luce in tutto l’edificio.

Il tetto a forma di zig-zag della Louis Vuitton Maison Seoul ha una serie di terrazze private sopra di esso.

Gli interni della Louis Vuitton Maison Seoul combinano i vestiti e gli accessori della casa di moda di lusso con una collezione permanente di oggetti d’arte e d’archivio e uno spazio espositivo temporaneo.

Gli spazi più aperti sono stati rifiniti con una miscela di pareti bianche e pavimenti e scaffalature in legno chiaro.

I saloni privati ​​più piccoli sono rifiniti in pietra per dare la sensazione di trovarsi in nicchie scavate.

Una scala galleggiante collega ogni livello, con abbigliamento maschile al piano seminterrato, abbigliamento femminile al primo piano e spazi privati ​​con terrazze chiuse al secondo e al primo piano.

Nella vetrina del negozio una serie di colorati alberi di carta spiegazzati fa riferimento a quelli utilizzati dallo studio di Gehry nei suoi modelli architettonici.

Fonte