Foresta Amazzonica, La Germania consiglia i consumatori sui prodotti che acquistano

Tempo di lettura: 2 minuti

L’estrazione del legno è una delle ragioni del declino delle foreste amazzoniche. La materia prima rinnovabile è necessaria per la produzione di carta e pasta di legno. Secondo l’organizzazione ambientale Nabu, ogni tedesco consuma circa 200 chilogrammi di carta all’anno.

Al momento dell’acquisto i clienti dovrebbero prestare particolare attenzione all’eco-carta , consiglia Nabu. Anche la carta igienica riciclata è utile. Inoltre, è possibile ridurre il consumo di carta da lettere scrivendo su entrambi i lati e riducendo il numero di stampe sul computer.

I possono anche fare molto quando acquistano legno e mobili . Il legno proveniente da foreste più sostenibili è contrassegnato dal sigillo FSC. Questo sigillo, oltre a quello di Naturland, distingue anche il carbone. Perché anche quello è spesso fatto di legno tropicale.

Più della metà di tutte le terre disboscate in sono pascoli per l’ della carne.

Il Brasile è il più grande esportatore di carne bovina in tutto il mondo. Secondo il National Bureau of Statistics, circa 215 milioni di bovini vivono nel paese. Negli ultimi due decenni, le sono più che quadruplicate.

Le maggiori quantità di carne vanno in Asia. Tuttavia, anche le nell’UE sono aumentate. I consumatori possono ridurre il e preferire acquisti prodotti locali.

Tuttavia, anche l’industria della carne tedesca ha una . Perché nelle aziende ingrassanti viene alimentata la soia ricca di proteine , che viene in parte importata dal Brasile.

Circa il 6,5 percento dell’area disboscata in Amazzonia è utilizzata per l’agricoltura, ma la percentuale di semi di soia è recentemente diminuita.

I consumatori che vogliono prestare attenzione alla pluviale dovrebbero quindi fare affidamento anche sulla carne biologica nella carne biologica e prestare attenzione alle etichette ecologiche.

I consumatori possono acquistare in modo più sostenibile anche quando acquistano smartphone . La produzione richiede metalli preziosi rari, come terre rare.

Con 22 milioni di tonnellate, il Brasile ha le seconde riserve più grandi al mondo dopo la Cina.

Il paese aveva annunciato di investire milioni nell’estrazione di queste ambite . Ma a tal fine devono essere costruite miniere, per le quali anche le aree forestali devono cedere. Pertanto, gli utenti dovrebbero utilizzare il proprio smartphone il più a lungo possibile e non acquistare sempre l’ultimo modello.

Fonte
Limnews.com