Florida, il 46% di tutti i decessi non sono da coronavirus

Tempo di lettura: 1 minuto

Il Times, in una indagine giornalistica, ha raccolto documenti degli esaminatori medici in 21 dei 22 distretti dello stato, poi è riuscito ad avere una copia di un elenco principale di decessi ‘correlati al’ . La maggior parte delle persone, con una specifica causa di morte elencata, è deceduta per esistenti, errori medici, stress respiratorio acuto o , ecc.

L’età media di coloro che sono morti aveva 77 anni. Il cinquantasette per cento erano uomini. Circa il 63 percento era bianco. Tutti gli anziani erano presso residenze di cura od in assistenza alla vita.

Le persone morte avevano malattie pregresse come diabete, , asma, malattie polmonari, cancro e malattie renali.

Vi sono state anche persone giovani fra i deceduti e tutte con malattie pregresse.

La più giovane vittima confermata è un uomo di 26 anni nella contea di Miami-Dade. Aveva una storia di alcolica e morì in ospedale dopo aver sviluppato la polmonite causata da COVID-19.

Nella contea di Leon, un uomo di 27 anni con una storia di insufficienza cardiaca congestizia, diabete e ha sofferto di tosse per una settimana e respiro corto prima di andare in un ospedale di Tallahassee. Al pronto soccorso, il suo corpo è entrato in arresto respiratorio acuto. La sua causa di morte determinata dal medico legale: “insufficienza respiratoria acuta a causa di polmonite a seguito di COVID-19”.

Nella contea di Palm Beach, una donna di 33 anni, descritta come possibilmente immunocompromessa, è morta dopo aver sviluppato la polmonite dalla sua infezione da COVID-19.

Fonte locale