[Firenze – Coverciano] Quei due supermercati che non dovrebbero esserci

Tempo di lettura: 2 minuti

è inserito nel quartiere 2; si è sviluppato nel tempo inserendo nel suo territorio attività commerciali e artigianali di ogni tipo; fra essi ci sono due che non dovrebbero stare dove sono. Il primo è la Coop in Via Salvi Cristiani ove ci sono giorni che i camion intralciano il passaggio del transito auto, oltre ad un inquinamento acustico notevole per i delle vicine. Questo ha un parcheggio sopra il tetto, quindi ulteriore inquinamento e irrespirabile insieme ai fumi che producono con l’odore intenso di quando arrostiscono polli, patate, ecc.

La Coop di Coverciano e’ situata in una zona ad alta densita’ ed intersecata da vie principali e secondarie; una di queste strade, che doveva essere ‘privata’, cioe’ non transitabile, e’ invece divenuta nel tempo molto trafficata. I camion, ovvero i fornitori della Coop, pur sapendo che non devono transitare dalla via, ci passano non curanti di creare congestione al , provocando quindi nel tempo buche la cui profondita’ e’ tale che una gomma di un motorino slitta con conseguenti danni.

La cooperativa non potrebbe attualmente essere inserita in un contesto attuale, ma dislocata altrove se non altro anche perché logisticamente se fosse su un solo piano darebbe anche ad anziani e la possibilità di accedere al piano superiore; si premette che l’ascensore inserito in tale coop va dal piano terreno al parcheggio e per la fermata al secondo piano bisogna chiedere l’intervento di un addetto o impiegato.

Il secondo supermercato è la CONAD, posizionata in un centro abitato su un quadrivio di strade ad alto traffico. Quando i camion dei fornitori sono fermi in una via adiacente, sempre a scorrimento di traffico, si creano problemi di .

Le soluzioni sono evidentemente quella di trasferire questi supermercati in una zona distante dal centro abitato, per fare un esempio vicino al Museo di Coverciano, con ampio parcheggio sopra e sotterraneo, il cui inquinamento acustico non danneggia quotidianamente chi risiede nelle strade adiacenti a questi supermercati.

CC