Fiorentina: un futuro indecifrabile

Tempo di lettura: 2 minuti

Troppo spesso, in questa disastrosa annata della , ci siamo sentiti dire che la con le più forti aveva sempre fatto la sua bella figura e che i punti importanti erano stati persi con le piccole. I fatti raccontano una realtà un po’ diversa dalle parole. La ha battuto al Franchi la (ottima partita), la Roma, con un gol contestatissimo per un fuorigioco di Kalinic, l’Inter, in una partita assurda finita 5 a 4, e le riserve della Lazio. Ha pareggiato con Milan e Napoli e anche con l’Atalanta, che oggi ha dieci punti più della squadra di Sousa. In trasferta la Fiorentina ha pareggiato a Bergamo e perso, spesso pesantemente, tutte le partite con quelle che le sono davanti in classifica (e con l’Inter).

Prendendo molti gol e segnandone pochissimi. Quindi, le belle figure si contano sulle dita di una mano. Con le piccole, invece, i fatti si accordano con le parole. Sconfitte a Palermo, Genova e in casa con l’Empoli e pareggio al Franchi con il Crotone. Vittoria all’ultimo secondo a Pescara e successo immeritato a Crotone con un gol di Kalinic a un minuto dal termine.

Se a tutto questo aggiungiamo le eliminazioni in Coppa Italia e in Europa League, quest’ultima giocando con il Borussia Moenchengladbach la più allucinante partita dell’anno, si ottiene un solo risultato: l’annata della Fiorentina è stata un autentico e non sarà così semplice risollevarsi. Il gap con quelle davanti in classifica è enorme e potrebbe aumentare con la prossima campagna acquisti. Stare fuori dall’Europa è un fatto grave perché non sarà così semplice rientrarci e fantasticare di Champions (che il prossimo anno assegnerà quattro posti all’Italia) appare al momento davvero roba da sognatori. Se poi pensiamo al e cittadella annessa come panacea di tutti i mali, c’è da stare ben poco allegri, visto che per adesso la nuova struttura esiste solo come plastico e nell’immaginazione degli addetti ai lavori.

Insomma, l’ingresso nei preliminari di Europa League poteva essere un modo per guardare al futuro con una punta di ottimismo. Adesso il pericolo è che i danni di questa annata nefasta si possano ripercuotere nel futuro. Mai come oggi nebuloso e imperscrutabile.