Figline e Incisa, Servizio ristorazione: vademecum per le famiglie

ristorazione_collettiva

La guida, disponibile in doppia versione (una contenente il menu dedicato ai nidi, l’altra quelli più adatti alle scuole dell’, alla primaria e alla secondaria di primo grado), è frutto di una serie di incontri che si sono tenuti lo scorso anno scolastico tra i vari membri della Commissione , così come lo sono i menu estivi e invernali contenuti al suo interno.

Menu che, anche quest’anno, sono improntanti sulla qualità degli ingredienti, provenienti da agricolture biologiche (come frutta, verdure, legumi, olio, pomodori, passate e pelati), a denominazione di origine controllata (marchio Doc) o protetta (marchio Dop), come nel caso del prosciutto crudo, e a basso contenuto di iodio, come nel caso del sale iodato fine. Un criterio, quello della qualità bio, che è stato seguito anche nella scelta di prodotti derivati, come i latticini (solo prodotti con puro latte vaccino fresco), il pane (prodotto con farina di grano tenero), pasta (di semola di grano duro, proveniente da agricoltura biologica), riso (parboiled, da agricoltura biologica), latte (intero o parzialmente scremato, da animali allevati in maniera biologica), carne (di animali nati, allevati in maniera biologica e macellati in Italia), pesce (proveniente da stabilimenti autorizzati o da zone sicure), prosciutto cotto (privo di lattosio, di proteine del latte, di glutine, di addensanti e di polifosfati) e uova (fresche, da allevamenti biologici).