Figline e Incisa. Case a misura di disabile? Come fare domanda?

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Adattamento Domestico per l’Autunomia mette a disposizione 400 interventi e 800mila euro, entro il 4 gennaio. Ultime settimane per presentare domanda per il progetto di Adattamento domestico per l’autonomia personale (Ada) che consentirà alle persone con disabilità grave di usufruire di una consulenza tecnica per migliorare il benessere ambientale all’interno della propria abitazione, oltre a un contributo economico.

Il 4 gennaio 2017, infatti, è il termine ultimo per partecipare all’avviso pubblico che anche la Zona Distretto Fiorentina Sud-Est, insieme alle altre 33 zone distretto della Toscana, ha pubblicato sul proprio sito web a partire da novembre, dando seguito alle linee guida fissate dalla Regione Toscana (con delibera n. 865 del 6 settembre 2016).

Per quanto riguarda i Comuni della zona distretto Fiorentina Sud-Est l’Avviso stabilisce l’erogazione di 18 consulenze (complessivamente gli interventi in Toscana tra sopralluoghi e consulenze saranno 400). Dopo la chiusura dell’avviso, la Zona Distretto Fiorentina Sud-Est inizierà l’istruttoria delle domande pervenute per verificare i requisiti di partecipazione dopodiché, entro i primi giorni di febbraio, provvederà alla pubblicazione della graduatoria di accesso.

Per quanto riguarda la Zona Distretto Fiorentina Sud-Est la partecipazione a questo avviso pubblico offre l’opportunità a 18 persone disabili di ottenere una migliore fruibilità dei propri ambienti di vita, quelli in cui quotidianamente si svolgono le attività quotidiane. Una equipe composta da esperti per l’accessibilità e professionisti sociosanitari, effettuerà un sopralluogo a casa della persona con disabilità. Successivamente predisporrà una consulenza tecnica sulle possibili soluzioni architettoniche, tecnologiche e informatiche. A sostegno dell’acquisto di prodotti e attrezzature per realizzare opere edili potrà essere erogato anche un contributo economico.

Per presentare la domanda basterà compilare il modulo scaricabile sul sito della Azienda USL Toscana Centro (a questo indirizzo:www.uslcentro.toscana.it) e dei siti di tutti i Comuni della Zona dove sarà possibile leggere anche l’avviso pubblico del progetto.

Si ricorda che la domanda dovrà pervenire entro il 4 gennaio 2017 secondo le modalità indicate di seguito:

· consegna a mano presso: Zona distretto Fiorentina Sud-Est – palazzina adiacente ospedale Santa Maria Annunziata,via dell’Antella,58 BAGNO A RIPOLI

· posta raccomandata da inviare all’indirizzo: Zona distretto Fiorentina Sud Est, via dell’Antella,58 50012 Bagno a Ripoli

· posta elettronica certificata (PEC)direzione.uslcentro@postacert.toscana.it

Nella compilazione della domanda e per ulteriori informazioni, le persone disabili e le loro famiglie potranno avvalersi degli sportelli “Botteghe della Salute” e punti “Ecco Fatto” presenti sul territorio toscano. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Regione Toscana e Anci per dare uno strumento di supporto agli utenti interessati a partecipare al progetto. Nei Comuni più periferici della Toscana e nei territori montani e rurali dove sono dislocati questi sportelli, i cittadini troveranno personale preparato a supportarli nella presentazione della domanda per partecipare al bando.

Comune di Figline e Incisa Valdarno