[Fake News] NASA non ha trovato universo parallelo

Tempo di lettura: 1 minuto

Negli ultimi giorni diverse pubblicazioni hanno riferito che gli della avrebbero scoperto un , in cui il tempo scorre indietro. Questi articoli strabilianti sostengono che, un esperimento in , ha rilevato particelle le quali infrangono le leggi della fisica.

Tutti i rapporti traggono dalla stessa fonte di informazioni: un rapporto di New Scientist dell’8 aprile 2020 intitolato “Potremmo aver individuato un universo parallelo che va indietro nel tempo”.

Al centro del rapporto ci sono i risultati dell’ impulsivo transitorio ANITA, un esperimento mantenuto dai ricercatori della NASA. Implica una serie di antenne radio attaccate a un pallone ad elio che sorvola la calotta glaciale antartica a 37.000 metri, quasi quattro volte più alta di un volo commerciale. A tale altezza, le antenne possono “ascoltare” il cosmo e rilevare particelle ad alta energia, note come neutrini, che costantemente bombardano il pianeta.

Nel corso degli anni, ANITA ha rilevato una manciata di eventi “anomali”. Invece dei neutrini ad alta energia che fluiscono dallo , sembrano provenire da una strana angolazione, attraverso l’interno della Terra, prima di colpire il rivelatore. Questi risultati non possono essere spiegati dalla nostra attuale comprensione della fisica.

L’esperimento ANITA è sbalorditivo a sé stante. Cerca particelle “spettrali” che attraversano gran parte della materia. Ha sicuramente rilevato qualcosa di insolito e inaspettato, ma non è quella che ti viene venduta dai professionisti dell’informazione mainstream.

.+.